Gruppo PSA: nuovi motori PureTech per consumi ed emissioni più bassi

La nuova gamma di motori 3 e 4 cilindri a benzina PureTech del Gruppo PSA offrono consumi ed emissioni inquinanti più bassi a fronte di prestazioni più brillanti.

Gruppo PSA: nuovi motori PureTech per consumi ed emissioni più bassi

di Redazione

26 gennaio 2018

Il Gruppo PSA ha svelato le caratteristiche dei nuovi propulsori a benzina di ultima generazione PureTech. Con queste unità il Gruppo francese giunge ad una nuova e fondamentale tappa nell’abbattimento dei consumi e delle emissioni inquinanti, offrendo contemporaneamente prestazioni brillanti ed equilibrate. Questi ottimi risultati sono stati raggiunti sviluppando e sfruttando inedite tecnologie ecosostenibili come ad esempio il filtro antiparticolato o GPF (Gasoline Particule Filter) capace di trattare le emissioni di scarico delle unità a benzina dotate di iniezione diretta, offrendo un’efficienza superiore al 75%.

Il nuovo GPF verrà utilizzato su tutti i 3 cilindri turbo e sui 4 cilindri in modo da incrementare  con l’obiettivo prestazioni e rendimento delle unità e come anticipato in precedenza  riducendo ancora di più i consumi di carburante.  Questi obiettivi sono stati raggiunti anche grazie all’ausilio di sofisticate trasmissioni, come ad esempio il cambio manuale a 6 marce e quello automatico a 8 rapporti (EAT8). Come accennato, i nuovi propulsori benzina PureTech aumentano anche le prestazioni offerte, si parla infatti di ben 20 CV in più sul motore 4 cilindri, mentre sia i 3 che i 4 cilindri sono capaci di offrire un tempo di risposta minore. Per quanto riguarda i consumi, si parla di un abbattimento fino al 4% per i motori 3 cilindri, mentre quelli a quattro cilindri fino al 6%.

Questi risultati si devono ad una serie di interventi che vanno dall’ottimizzazione del rendimento, all’evoluzione dei cicli di combustioni, passando dall’utilizzo dell’iniezione diretta con pressione aumentata a 250 bar. I motori 4 cilindri possono inoltre vantare una generalizzazione del sistema ad alzata variabile continua ed una evoluzione del pilotaggio delle iniezioni multiple Valvetronic, senza tralasciare la riduzione degli attriti e l’uso di turbocompressori evoluti.

Tra le qualità di questi motori troviamo anche le loro dimensioni estremamente compatte che si adattano alla perfezione alle auto di piccole dimensioni realizzate sulla nuova piattaforma CMP. Quest’ultima è stata studiata per ottenere una vettura particolarmente aerodinamica, in grado di migliorare ulteriormente le performance dell’auto e la sicurezza passiva offerta. Per sviluppare la nuova generazione di motori PureTech, il Gruppo PSA ha destinato ben 420 milioni di euro in investimenti industriali e 120 milioni di euro in brevetti, depositandone addirittura 210.

I nuovi motori risultano già disponibili sulla nuova Peugeot 308 e si suddividono in motori 3 cilindri: PureTech 82 S&S: 82 cv e 118 Nm, PureTech 110 S&S: 110cv e 205 Nm, PureTech 130 S&S: 130cv e 230 Nm e motori 4 cilindri: PureTech 180 S&S (180 CV e 250 Nm) e PureTech 225 S&S (225 CV e 300 Nm).