Ford Ecosport: un’esperienza tecnologica nel Centro Spaziale del Fucino

La seconda generazione del SUV compatto della Casa dell’Ovale blu mette a disposizione la potenza della geolocalizzazione per offrire ancora più sicurezza ai suoi occupanti.

Ford Ecosport: un’esperienza tecnologica nel Centro Spaziale del Fucino

Tutto su: Ford Ecosport

di Redazione

26 gennaio 2018

La Casa dell’Ovale blu ha scelto il Centro Spaziale del Fucino (L’Aquila) – punta di diamante della società Telespazio appartenente all’orbita del colosso italiano Leonardo – per una singolare esperienza tecnologica a bordo della nuova Ford EcoSport. Protagonista dell’evento è stata la geolocalizzazione satellitare, che per Ford rappresenta il futuro del settore automotive, in particolare per quanto riguarda la sicurezza degli automobilisti.

Il Centro Spaziale Piero Fanti si presenta come il primo ed il più importante teleporto al mondo adibito ad usi civili: fondato nel 1963, oggi può contare sull’uso di 170 antenne e 22 sale di controllo distribuite su 370.000 mq di superficie e capaci di garantire servizi 24 ore al giorno, tutti i giorni dell’anno. Le attività del centro spaziano dalle telecomunicazioni ai servizi televisivi e multimediali, passando dall’osservazione della Terra ed fino ad arrivare al controllo e alla gestione dei satelliti.

All’interno dell’aerea troviamo anche il Galileo Control Centre dalla grandezza di circa 5.000 mq e capace di gestire la costellazione satellitare e la missione del programma Galileo, ovvero il sistema europeo di navigazione e localizzazione dei satelliti che può contare già su 22 satelliti in orbita, mentre la piena operatività sarà raggiunta nel 2022. Galileo sarà fondamentale per le automobili perché sarà in grado di fornire un servizio globale di posizionamento dei veicolo che si distinguerà per un’accuratezza mai raggiunta in precedenza, addirittura nell’ordine di centimetri contro i metri dell’attuale GPS. Dal 2018 Galileo equipaggerà ogni nuova automobile distribuita in Europa e fornirà servizi di navigazione potenziati, oltre all’importante chiamata automatica d’emergenza denominata eCall.

Ford è stato uno dei costruttori di automobili pionieri in questo campo, infatti è stato tra i primi marchi a proporre sulle proprie vetture il sistema Emergency Assistance abbinato all’infotainment SYNC 3. In caso di incidente, questo dispositivo è capace di chiamare automaticamente il numero unico europeo per le emergenze 112 utilizzando la lingua locale (14 lingue supportate ad oggi).

L’Emergency Assist risulta disponibile anche sulla nuova EcoSport e non richiede abbonamenti o costi aggiuntivi: basta collegare il proprio smartphone via Bluetooth al sistema multimediale ed in caso di emergenza il veicolo chiede aiuto e invia la posizione esatta agli operatori permettendo alle persone all’interno della vettura di comunicare in vivavoce con questi ultimi.

Le caratteristiche tecnologiche della nuova EcoSport non finiscono qui, non mancano infatti il nuovo sistema audio premium B&O PLAY, il riconoscimento di veicoli nell’angolo cieco (Blind Spot Information System) e la trazione integrale intelligente Ford (Intelligent All-Wheel-Drive). Tutte queste caratteristiche si fondono con l’accattivante design della vettura, come sottolineato dalla presenza dei proiettori anteriori con luci diurne a LED, disponibili anche con il sistema di illuminazione High Intensity Discharge. I segni distintivi dell’auto proseguono con l’imponente griglia frontale che separa in modo armonico i fari ed esalta il nuovo cofano scolpito centralmente.