Nuova Mercedes SLK: sicurezza al top

La futura Mercedes SLK attesa per gennaio del prossimo sarà il prossimo punto di riferimento della sua categoria in tema di sicurezza e dotazione tecnologica

Nuova Mercedes SLK: sicurezza al top

Tutto su: Mercedes-Benz Classe SLK

di Francesco Donnici

19 novembre 2010

La futura Mercedes SLK attesa per gennaio del prossimo sarà il prossimo punto di riferimento della sua categoria in tema di sicurezza e dotazione tecnologica

Il debutto della nuova Mercedes SLK è previsto per gennaio 2011, ma la Casa della Stella a tre punte si sta prodigando già da alcuni mesi a rivelare poco alla volta il bagaglio tecnologico, soprattutto dal punto di vista della sicurezza, che la nuova coupè-spider del Costruttore tedesco porterà con se.

Tra le novità della futura SLK ci sarà l’inedito tetto panoramico Magic Sky Control, realizzato in vetro e incastonato nella struttura in metallo retrattile che protegge l’abitacolo dal surriscaldamento dovuto ai raggi solari grazie alla “modalità oscura”, attivabile anche a vettura spenta. Ma il tetto “magico” della spider tedesca non sarà l’unica delle novità, infatti la futura SLK potrà contare su nuovi standard di sicurezza ancora assenti su questo tipo di vetture.

L’equipaggiamento di serie della SLK infatti comprenderà il sistema elettronico di assistenza Attention Assist che rileva il grado di stanchezza del conducente suggerendogli una sosta appena possibile, mentre l’utilissimo Adaptive Break prepara i freni ad una frenata di emergenza, quando si solleva improvvisamente il piede dal pedale del gas.[!BANNER]

Mercedes ha pensato anche alla sicurezza dei pedoni in caso d’impatto frontale: un sensore rileva la collisione con una persona e solleva di 85 mm il cofano motore, in modo da attutire l’impatto.

Nella lunga lista degli optional saranno invece  presenti  il controllo di distanza Distronic Plus, un radar che mantiene automaticamente la distanza di sicurezza con le vetture che la precedono, e il Pre-Safe Brake, che senza nessun ausilio da parte del guidatore riduce o addirittura elimina i tamponamenti alle basse velocità.