Nissan Leaf 2017: debutta il sistema ProPilot Park

Nissan porta sull’elettrica Leaf il ProPilot Park, inedito sistema di assistenza al parcheggio al debutto il 6 settembre.

Nissan Leaf 2017: debutta il sistema ProPilot Park

di Giuseppe Cutrone

06 luglio 2017

Si chiama ProPilot Park la novità che debutterà sulla Nissan Leaf portando un valido aiuto ai conducenti durante le manovre di parcheggio. La tecnologia, per la prima volta implementata su un modello della casa giapponese, promette infatti di rendere più facile l’uso quotidiano dell’automobile, svincolando il guidatore da quelle manovre ritenute più complesse e ripetitive.

Secondo Nissan, il sistema ProPilot Park della Leaf è in grado di eseguire ogni genere di parcheggio, riuscendo a posizionare la vettura sia che si tratti della classica manovra a spina di pesce, a pettine o “a esse” in retromarcia.

La soluzione messa a punto dai tecnici si avvale di un sistema sonar e di telecamere per visionare l’area circostante la vettura ed è in grado di prendere il controllo di volante, freno e acceleratore per compiere la manovra in sicurezza, oltre che in autonomia.

Il ProPilot Park richiede al conducente solo tre passaggi per essere attivato ed è uno dei primi esempi di “indipendenza” dell’automobile dall’azione umana. Nella visione di Nissan, che porterà la sua tecnologia al debutto in anteprima il 6 settembre, si tratta di un passo verso il futuro di una mobilità sostenibile, sicura e connessa.