Affidabilità auto: bene Fiat, tedesche insomma

Per Dekra le auto del Lingotto hanno visto un consistente miglioramento nella qualità costruttiva. Per gli americani, invece, alcune tedesche…

Affidabilità auto: bene Fiat, tedesche insomma

di Giuseppe Cutrone

26 febbraio 2010

Per Dekra le auto del Lingotto hanno visto un consistente miglioramento nella qualità costruttiva. Per gli americani, invece, alcune tedesche…

Da due differenti rapporti sull’affidabilità dei modelli di auto più diffuse emergono risultati assai diversi nonché, per certi aspetti, sorprendenti.  

Il primo rapporto, presentato oggi a Milano e redatto in Germania da Dekra in collaborazione con la rivista Auto Motor und Sport, si basa sui dati provenienti da 15 milioni di revisioni effettuate su una rosa di 150 modelli. Il rapporto mette in evidenza risultati positivi per il gruppo Fiat, i cui veicoli hanno ben impressionato gli esperti grazie a un netto miglioramento della qualità costruttiva rispetto al passato.  

A vincere la categoria delle piccole però è stata la quarta generazione della Opel Corsa, mentre l’Audi A6 ha primeggiato nella classifica assoluta, tuttavia, ben due modelli torinesi, la Fiat Grande Punto e l’Alfa Romeo 159, si sono collocati tra i primi dieci posti, con la Lancia Ysilon e la Lancia Delta rimaste fuori per pochissimo. Leggendo il rapporto, si notano pareri positivi che indicano come ”Le vetture di più recente produzione, come Fiat Grande Punto, Fiat Idea, Alfa Romeo 159 e Lancia Ypsilon, cioè quelle su cui il Gruppo ha, a suo tempo, avviato la scommessa di rilancio, mostrano un livello qualitativo più consistente”, tanto che gli esperti tedeschi arrivano a ipotizzare che ”dopo aver effettuato le prime revisioni per Fiat 500, Alfa MiTo e Lancia Delta, questi modelli potranno riservare piacevoli sorprese nelle classifiche individuali e in quella assoluta”.[!BANNER]

Se per Fiat il futuro, sotto il profilo dell’affidabilità, appare più che positivo, meno luminoso pare l’andamento di alcuni marchi tedeschi negli USA, dove la Comsumer Report, l’associazione dei consumatori americani, ha pubblicato il suo rapporto: alcuni modelli di BMW, tra questi la Serie 1, la X3 e la Serie 5, hanno lasciato poco soddisfatti gli automobilisti americani, un po’ come accaduto con l’Audi Q7 e la Volkswagen Touareg, quest’ultima risultata la più problematica tra quelle prese in considerazione.  

Si sono comportate meglio, invece, la Serie 3, la Mercedes GLK e il la Volkswagen Golf nelle motorizzazioni turbodiesel, ma a primeggiare sono ancora una volta le giapponesi, con la Honda Insight premiata come la più affidabile e altri 18 modelli Toyota, otto Honda e quattro Nissan distinti per la grande affidabilità.