Navteq, nuovi contenuti per 3D City Models

Navigazione in tre dimensioni semplificata e immagini sempre più realistiche delle città europee

Navteq, nuovi contenuti per 3D City Models

di Lorenzo Stracquadanio

17 febbraio 2010

Navigazione in tre dimensioni semplificata e immagini sempre più realistiche delle città europee

Navteq ha presentato dei nuovi modelli urbani in tre dimensioni anche per l’Europa che fanno parte della soluzione Enhanced 3D City Models. Le novità prevedono l’aggiunta di forme, colori e ambienti urbani più realistici per le città del Vecchio Continente, con l’obiettivo di migliorare l’esperienza di utilizzo degli automobilisti.

Costruito sulla base di cartografie più dettagliate, Enhanced 3D City Models è in grado di creare in tempo reale animazioni navigabili in tre dimensioni, rendendo trasparenti gli edifici in primo piano e lasciando i dettagli cromatici soltanto nell’area in cui verrà effettuata la manovra.

La soluzione consente inoltre una vasta gamma di opzioni di personalizzazione intervenendo su colori e prospettiva della visuale. “Gli utenti interpretano le indicazioni visive in maniera diversa quando sono al volante oppure percorrono un tratto a piedi, e proprio da questa constatazione sono nate molte delle innovazioni integrate in Enhanced 3D City Models – ha commentato Frank Pauli, vicepresidente Navteq, responsabile dei prodotti cartografici e dei contenuti per l’area Emea – Il nostro obiettivo è comprendere il modo in cui i consumatori elaborano le indicazioni visive allo scopo di sviluppare prodotti per la navigazione ancora più intuitivi destinati sia agli automobilisti che ai pedoni”.[!BANNER]

La tecnologia permette di visualizzare in modo intelligente solo il percorso specifico con gli elementi principali, corredati da dettagli e colori appropriati; così facendo il guidatore non viene distratto da informazioni superflue.

Lanciato in precedenza negli Stati Uniti, lo strumento – presentato in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, uno dei maggiori eventi della comunicazione mobile al mondo – è disponibile anche in Europa occidentale e, nei prossimi mesi, verrà introdotto in Europa orientale, Asia e Sud America.