ESP: in Germania raggiunta quota 80%

Da uno studio di Bosch sulla diffusione del controllo di stabilità si apprende che l'80% delle auto tedesche ce l'ha. Male l'Italia con solo il 48%

Bosch, la proprietaria del brevetto sul Controllo Elettronico della Stabilità, ha da poco annunciato notizie confortanti che riguardano la sicurezza degli automobilisti. L'analisi dei dati provenienti dal primo semestre del 2008 ha permesso di rilevare che in Germania l'81 percento delle auto nuove sono provviste del sistema ESP (2 punti in più rispetto al 2007).

Questo dato è molto utile: consente di capire che la clientela tedesca, dopo un'intensa campagna di sensibilizzazione condotta in tutta Europa, inizia a comprendere l'importanza di dotare la propria vettura del sistema ESP come prevenzione rispetto ad incidenti potenzialmente mortali. I dati confermano che l'ESP è fondamentale: secondo l'ACI, se tutte le auto ne fossero dotate gli incidenti causati dalla perdita di controllo dell'auto verrebbero ridotti in Italia dell'80%.

La tendenza comunque è in rialzo in tutti i paesi europei. In testa troviamo la Svezia, che fa segnare il valore più alto con il 97% delle auto nuove dotate di ESP. Al secondo posto c'è proprio la Germania, mentre passano circa 20 punti dal resto del gruppo: Spagna 62%, Regno Unito 56%, Italia 48%, Francia 43%. Complessivamente nel Vecchio Continente si contano il 53% di vetture nuove con ESP (3 punti in più rispetto al 2007).

La situazione in Italia non è dunque delle migliori, anche se più o meno siamo attorno alla media europea. La scarsa informazione e le elevate cifre richieste per il montaggio (si va dai 300 fino ai 1.000 euro) spesso spingono l'acquirente ad accantonare l'aspetto sicurezza, optando per una spesa che sia la minore possibile.

Una soluzione consisterebbe nell'incentivare le case automobilistiche affinché montino l'ESP di serie, anche sui modelli più piccoli. Le statistiche che arrivano dalla Germania infatti affermano che nonostante un buon 81 percento di vetture fornite dell'ESP, solo il 42% delle auto di piccola taglia ne sono dotate. A partire dal settore delle medie invece la percentuale cresce fino a raggiungere il 100% per le berline superiori.

Inoltre dal 2010 le auto che punteranno ad ottenere le ambite 5 stelle EuroNCAP per la sicurezza dovranno necessariamente avere l'ESP di serie. Gli obiettivi per il 2009 sono quindi chiari: continuare ad incrementare il numero di auto dotate dell'Electronic Stability Program, soprattutto sui modelli più comuni (quelli appartenenti alla maggioranza della popolazione), e non solo al settore medio-alto. A lungo termine, ci si aspetta che entro il 2012 tutte le vetture escano dai concessionari provviste di ESP.

Se vuoi aggiornamenti su ESP: IN GERMANIA RAGGIUNTA QUOTA 80% inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Guida autonoma: Intel crea l

Guida autonoma: Intel crea l'Automated Driving Group

Intel investe sulla guida autonoma e annuncia la nascita di una divisione dedicata che si chiamerà Automated Driving Group.

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

Massima valutazione per 4 modelli su 9; sempre più netto il divario fra vetture "di serie" e quelle dotate del "safety pack" richiesto da Ncap.