Mercedes premiata per l'Attention Assist

Mercedes-Benz si è aggiudicata il Car of the Year Safety Award 2010, premio assegnato dal magazine inglese What Car?

Mercedes-Benz si è aggiudicata il Car of the Year Safety Award 2010, premio assegnato dal magazine inglese What Car?, grazie al sistema "Attention Assist", in grado di prevenire i colpi di sonno alla guida.

La giuria di What Car?, la più importante guida all'acquisto in Gran Bretagna nonché fonte di informazione indipendente, ha ritenuto che l'innovazione di Mercedes-Benz sia un concreto strumento di contrasto alla stanchezza alla guida. Come da noi, anche nel resto d'Europa questa è una delle più comuni cause di incidente, soprattutto nelle tratte autostradali, dove la monotonia della strada certo non aiuta a tenere alta l'attenzione.

I colpi di sonno tendono ad essere sottovalutati dagli automobilisti nonostante la loro pericolosità: durante una simulazione organizzata dalla rivista, i tester sono rimasti sorpresi da quanto abbiano difficoltà, anche impercettibile, a tenere il veicolo nella carreggiata quando sono in condizioni di stanchezza. Il sistema "Attention Assist" nasce proprio per prevenire, in queste situazioni, un possibile incidente invitando chi è al volante a fermarsi.

Il sistema Attention Assist funziona così

I fortunati clienti della nuova Classe E, sulla quale il sistema è montato di serie, assoceranno sicuramente l' "Attention Assist" alla tazzina di caffè stilizzata che appare sul monitor del computer di bordo, accompagnato da una vibrazione al volante. Questo è infatti il modo con cui viene segnalata al guidatore la necessità di una sosta.

Il sistema monitora oltre 70 parametri riferiti al comportamento di guida, valuta il livello di attenzione e riconosce i segnali di stanchezza. Per prima cosa il sistema calcola un algoritmo di base che rappresenta lo stile del guidatore, con le sue caratteristiche. Sulla base di questo, che potremmo definire "situazione di normalità" della persona al volante, riconosce una alterazione dello stile di guida. Dunque un sistema "personalizzato" per ogni specifico guidatore e non un sistema standardizzato.

Uno dei principali indicatori di stanchezza rilevati dal software è il comportamento dello sterzo: anni di ricerche svolte da Mercedes-Benz prima di immettere il prodotto sul mercato hanno rilevato che un guidatore stanco tende a fare piccoli errori nel mantenere la traiettoria corretta, errori che corregge molto velocemente e in un modo caratteristico. Uno specifico sensore riconosce l'angolo di sterzata, anche minimo, e dà informazioni sul comportamento di guida.

Poiché i continui "stop and go" cittadini impediscono al sistema di elaborare una solida base di informazioni da cui poi valutare gli scostamenti, "Attention Assist" funziona solo a velocità superiori agli 80 Km/h ed è quindi rivolto soprattutto ai tragitti extraurbani e autostradali.

Premiata anche la Mercedes Classe S

Nell'ambito del Car of the Year Award Mercedes-Benz è stata premiata anche per Classe S, l'ammiraglia della gamma, che è si è aggiudicata il premio nella classe "Luxury" per il quarto anno consecutivo.

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES PREMIATA PER L'ATTENTION ASSIST inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 29 gennaio 2010

Vedi anche

Guida autonoma: Intel crea l

Guida autonoma: Intel crea l'Automated Driving Group

Intel investe sulla guida autonoma e annuncia la nascita di una divisione dedicata che si chiamerà Automated Driving Group.

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

Massima valutazione per 4 modelli su 9; sempre più netto il divario fra vetture "di serie" e quelle dotate del "safety pack" richiesto da Ncap.