Ford Sync 3: debutta su tutta la gamma 2017 per gli Usa

La versione più aggiornata del nuovo sistema multimediale per smartphone supporta la lineup Ford per il nord America.

Ford Sync: come parlare con l'auto

Altre foto »

Sempre più connessi: gli autoveicoli di nuova generazione vengono equipaggiati in misura via via maggiore dei nuovi sistemi multimediali che permettono il controllo delle funzioni di bordo e dei device mobili. Ford non costituisce eccezione: in queste ore, i vertici dei reparti di engineering del "gigante di Detroit" comunicano l'estensione, a tutti i modelli della nuova gamma 2017 di Ford, del dispositivo di infotainment Sync 3, sistema di ultima generazione compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.

Il sistema Sync 3, nel dettaglio, è immediatamente disponibile per tutta la gamma Ford venduta negli Stati Uniti: autovetture, Suv, veicoli elettrici e veicoli commerciali leggeri (furgoni), da Escape a Fusion, dalla iconica Mustang ad Explorer, Focus, F-150 (il pickup - simbolo per Ford negli Usa e il più venduto nel proprio segmento), Edge e il nuovissimo Super Duty MY 2017 in arrivo per la fine di quest'anno.

Va ricordato che l'ultima generazione della propria piattaforma automotive di controllo vocale di smartphone, impianto audio, navigazione e climatizzazione Sync 3 di Ford era stata presentata nei mesi scorsi al Mobile World Congress di Barcellona. Tecnicamente, il nuovo Sync 3 si avvale di un inedito display touchscreen da 8" a reattività migliorata. Fra le novità introdotte dai tecnici Ford per la nuova generazione del sistema Sync 3, l'aumento delle lingue di supporto (da 9 a 14, italiano compreso) e un maggiore numero di Paesi nei quali è presente la funzione "Emergency Assistance" che, mediante la connessione Bluetooth, avvisa in automatico i soccorsi e gli operatori di emergenza in caso di incidente.

Ci sono, poi, le nuove funzionalità di realtà connessa che operano in sinergia con gli smartphone a sistema iOs e Android che si basa su AppLink e consente la possibilità di effettuare chiamate telefoniche, ricerche online, l'invio e la ricezione di messaggi, l'ascolto di musica e l'ottenimento di indicazioni stradali sulla base del traffico in tempo reale: il tutto attraverso comandi vocali. A queste si aggiungono le applicazioni di nuova generazione Spotify, Pandora, Ford PASS, AccuWeather e nuovi servizi per i soci AAA, tutte presenti nella più aggiornata versione di Ford Sync 3 sempre grazie all'interazione di Sync AppLink.

Inoltre, è da segnalare il debutto degli aggiornamenti over - the - air, innovativa tecnologia messa a punto da Tesla per gli aggiornamenti automatici di sistema attraverso l'hotspot WiFi presente a bordo dell'autoveicolo.

"Il sistema Sync 3 rappresenta un concreto passo in avanti in termini di funzionalità, semplicità e 'user experience' - spiega Jeffrey Hannah, direttore della divisione North America della società di ricerca tecnologica automotive Sbd - Perché la promessa fatta a suo tempo da Ford di rendere tutti i propri modelli 'smartphone - ready' è ormai realtà: non tecnologie alla portata esclusivamente dei modelli alto di gamma, quanto una presenza trasversale, che interessa l'intera famiglia Ford".

Per l'Europa, il nuovo sistema Sync 3 equipaggia Ford Mondeo, S - Max, Galaxy e Mustang.Dal prossimo novembre (data fissata per il debutto) sarà inoltre presente a bordo della rinnovata Ford Kuga.

Se vuoi aggiornamenti su FORD inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 25 luglio 2016

Altro su Ford

Ford: passato e presente al Raduno di Sperlonga 2016
Eventi

Ford: passato e presente al Raduno di Sperlonga 2016

Gli anni 60 (Consul, Anglia e OSI); gli anni 70 (Escort, Capri e Taunus); gli anni 80 (Fiesta XR2, Escort Cabrio). E l'attualità con la nuova Edge.

Ford Focus RS: la prova su strada e in pista
Prove su strada

Ford Focus RS: la prova su strada e in pista

Con il Drift Mode per guidare alla Ken Block: abbiamo provato la nuova Ford Focus RS in pista.

Ford: la guida autonoma porterà ad una migliore mobilità
Tecnica

Ford: la guida autonoma porterà ad una migliore mobilità

La Casa dell’Ovale blu punta a lanciare sul mercato entro il 2021 la sua prima vettura elettrica dotata di guida autonoma.