Nuova Honda NSX: i segreti di telaio e propulsione

Le tecnologie che anima la futuristica Honda NSX offrono un’esperienza di guida sviluppata intorno al conducente.

Acura NSX: immagini ufficiali

Altre foto »

La nuova generazione della Honda NSX è una delle supercar più sofisticate e tecnologicamente avanzate presenti sul mercato. L'obiettivo principale degli uomini della Casa giapponese era quello di offrire una vettura capace di tradurre i comandi di guida con una fedeltà senza precedenti generando una "risposta istantanea" alle richieste del guidatore, sia in accelerazione, frenata o curva, traducendo tutto questo in un'esperienza di guida intensa e intuitiva.

Il cuore di questa tecnologia si nasconde ovviamente nel sofisticato propulsore della vettura  e nella trazione integrale attiva, senza dimenticare l'importante supporto del cambio a nove rapporti a doppia frizione e del telaio ultrarigido.

"I nostri ingegneri hanno esplorato nuove tecnologie per dar vita a una vettura in grado di ridefinire le performance delle super car e di offrire un'esperienza intensa e intuitiva al conducente", ha affermato Ted Klaus, Chief Engineer e Global Development Leader della nuova NSX. "NSX riesce in questo modo a incarnare una nuova esperienza sportiva, offre prestazioni ai vertici della categoria con un'accelerazione istantanea e dinamiche di guida entusiasmanti ispirando al contempo sicurezza e fiducia".

Per analizzare al meglio le caratteristiche tecniche della vettura bisogna certamente partire dal  sistema Sport Hybrid Super Handling All-Wheel-Drive (Sport Hybrid SH-AWD), che combina la potenza dei suoi quattro motori. Questa sistema utilizza un motore benzina V6 doppio-turbo da 3.5 litri montato in posizione centrale, gestito dal già citato cambio a nove rapporti a doppia frizione (9DCT) e un motore elettrico posteriore Direct Drive. Il complesso schema tecnico viene completato dalla presenza del dall'unità anteriore TMU (Twin Motor Unit), che fornisce potenza alle ruote anteriori tramite due ulteriori motori elettrici, con il risultato di una trazione integrale attiva particolarmente efficiente.

Il cambio a nove rapporti offre cambi marcia quasi istantanei con l'unità elettrica TMU, mentre il sistema di accelerazione "drive-by-wire" offre un'accelerazione immediata e potente grazie alla coppia senza eguali erogata. L'unità TMU può essere anche utilizzata per generare movimenti di Imbardata della vettura, grazie al "Controllo diretto dell'imbardata" di Honda, offrendo in questo modo una sterzata immediata.

Le prestazioni della NSX possono essere settate a piacimento e a secondo delle esigenze con il Sistema dinamico integrato (IDS, Integrated Dynamics System) dotato di quattro modalità: Quiet, Sport, Sport+ e Track capaci di sui sistemi dinamici del veicolo quali sterzo, freni (meccanici e rigenerativi), acceleratore, sistema VSA, sospensioni adattative e sistema di comando Sport Hybrid SH-AWD.

Se vuoi aggiornamenti su HONDA NSX inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 13 giugno 2016

Altro su Honda Nsx

Honda NSX: le dichiarazioni del responsabile dei motori
Tecnica

Honda NSX: le dichiarazioni del responsabile dei motori

Forse un futuro a Le Mans per la sportiva del Sol Levante.

Honda NSX: allo studio la versione Type R?
Anteprime

Honda NSX: allo studio la versione Type R?

La versione ancora più estrema della NSX potrebbe essere a trazione posteriore e senza motori elettrici.

Honda NSX: il debutto a Detroit 2015
Anteprime

Honda NSX: il debutto a Detroit 2015

Confermato il sistema ibrido con il V6 biturbo e i 3 motori elettrici