L’auto a guida autonoma sbarca in Cina

La cinese Baidu ha svolto un test di 30 chilometri sulle strade di Pechino.

L’auto a guida autonoma sbarca in Cina

Tutto su: BMW Serie 3 Gran Turismo

di Valerio Verdone

14 dicembre 2015

La cinese Baidu ha svolto un test di 30 chilometri sulle strade di Pechino.

Mentre si pensa alle auto ad alimentazione alternativa, nel mondo sono sempre più in voga le vettura a guida autonoma, capaci di risolvere le problematiche del traffico e di sopperire ad eventuali errori di valutazione da parte dei conducenti in carne ed ossa.

Così, dopo Google, e dopo che alcuni brand automobilistici hanno fatto il grande passo verso lo sviluppo di questa tecnologia, ecco che sono iniziati i test anche in Cina, ad opera di Baidu, il motore di ricerca più grande nel paese orientale.

Per l’occasione è stata utilizzata una BMW, nello specifico una Serie 3 GT, che ha percorso 30 chilometri a Pechino attraversando strade secondarie e autostrade senza risparmiarsi, dove possibile, anche le pericolose inversioni di marcia. La velocità massima raggiunta è stata di 100 km/h.

La tecnologia di Baidu è stata pensata per il trasporto pubblico, mentre sono sempre di più le grandi aziende che si rivolgono al mondo del privato, al punto che a Detroit è stata realizzata persino una mini città in cui svolgere test per auto dalla guida autonoma.