Honda Sensing: nuovo sistema di assistenza alla guida

Honda porterà al debutto sulla nuova Legend Sensing, un sistema elettronico integrato per la sicurezza del veicolo e dei pedoni.

Honda Sensing

Altre foto »

Honda ha descritto nei dettagli il suo nuovo sistema di assistenza alla guida che ha l'obiettivo di migliorare la sicurezza per portare a un futuro in cui la circolazione dei veicoli sarà priva di incidenti, come sottolineato dallo stesso costruttore. 

Il sistema elettronico si chiama Sensing e debutterà inizialmente sulla nuova Honda Legend che sarà lanciata in Giappone entro la fine dell'anno, ma più avanti sarà implementato anche in altri modelli. 

Sensing racchiude in sé diverse tecnologie e integra un vasto numero di informazioni che arrivano da apparecchi come una fotocamera monoculare e da un radar a onde millimetriche. I dati ricavati vengono poi elaborati al fine di prendere le decisioni più idonee ad ogni tipo di situazione si possa presentare su strada.  

Oltre ai vari Lane Keeping Assist, Traffic Sign Recognition e Adaptive cruise-control presenti nella dotazione della Legend, il sistema si avvale di cinque funzioni, ognuna dedicata a un preciso aspetto della sicurezza. 

Una si queste è il Collision Mitigation Braking System, una soluzione in grado di "vedere" quando davanti alla vettura si presenta un pericolo di impatto frontale e, in caso, di mandare avvisi acustici e visivi al conducente. Se il guidatore non impartisce le necessarie correzioni al volante, il sistema provvede all'azionamento dell'impianto frenante per evitare l'impatto o per renderne meno gravi le conseguenze. 

Altra componente fondamentale di Sensing è il Road Departure Mitigation System, una tecnologia che sfrutta una fotocamera puntata sull'asfalto per determinare un'eventuale uscita dalla corsia del veicolo, provvedendo in questa occasione a far vibrare il volante e a riprodurre un allarme audio.  

Come accade con il Collision Mitigation Braking System, in caso di mancato intervento del conducente è ancora il sistema elettronico a prendere il controllo del mezzo e lo fa sterzando fino a rientrare nella corsia o, in caso la vettura si sia allontanata troppo e sia andata completamente fuori strada, frenando per bloccare la corsa prima di impattare con qualche ostacolo presente ai bordi della carreggiata. 

Il Pedestrian Collision Mitigation Steering System è invece una tecnologia per la protezione degli altri occupanti della strada. Una fotocamera e un radar rilevano infatti i pedoni presenti ai lati e inviano i dati al sistema, il quale, se ritiene che vi sia il rischio di impatto dovuto a una qualche deviazione di traiettoria della vettura, si occupa di attivare il volante per evitare l'impatto. 

Frequenti nel mondo del motorsport, le false partenze possono capitare anche nella guida di tutti i giorni e Honda Sensing ha il False Start Prevention Function, una funzione dedicata proprio a una simile fonte di rischio.  

In questo caso l'elettronica valuta l'accensione delle luci di stop della vettura davanti e tiene conto dell'apertura dell'acceleratore operata dal conducente. Se i parametri mostrano un eccesso di accelerazione rispetto alla distanza del veicolo che precede, l'auto taglia l'erogazione della coppia, fa vibrare il pedale del gas e invia una notifica acustica e visiva al guidatore. 

Il Lead Car Departure Notification System, infine, ha il compito di sfruttare il radar a onde millimetriche per capire quando la vettura davanti inizia a muoversi in mezzo al traffico e inviare un doppio segnale audio e video al guidatore.

Se vuoi aggiornamenti su HONDA LEGEND inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 27 ottobre 2014