Autovelox, in futuro misurerà anche l’alcol

Oltre al controllo della velocità, nel prossimo futuro l'autovelox potrebbe essere capace di calcolare a distanza il tasso alcolico dei guidatori.

L'Autovelox, il ben noto dispositivo delle forze dell'ordine sviluppato per controllare la velocità dei veicoli, nel prossimo futuro dovrebbe essere capace di misurare anche il tasso alcolico dei guidatori. L'innovativo sistema di controllo è stato inventato da tre ricercatori della Military University of Technology di Varsavia, in Polonia: Jaroslaw Mlynczak, Jan Kubicki e Krzysztof Kopczynski, capaci di sviluppare un sofisticato dispositivo radar in grado di captare a distanza il tasso alcolemico

Il funzionamento del futuristico dispositivo risulta piuttosto semplice: anziché fermare le auto tramite l'uso di un classico posto di blocco della Polizia per sottoporre i rispettivi conducenti al test dell'etilometro, in futuro le forze dell'ordine potrebbero posizionarsi al lato della strada e fotografare le auto, come fa già oggi per la velocità, oppure installare delle postazioni fisse dotate di questi speciali radar. Quest'ultimo funziona con un laser, che attraversa l'abitacolo della vettura e calcola la densità delle molecole d'alcol emesse dai polmoni del conducente ed ovviamente il suo funzionamento non viene ostacolato se la vettura risulta in movimento.

I primi test su questo rivoluzionario sistema di controllo hanno dato risultati particolarmente incoraggianti: il dispositivo è risultato abbastanza sensibile da riconoscere una concentrazione di alcol anche solo dello 0,1 per mille. Ovviamente l'apparecchio ancora non è esente da possibili errori, ad esempio provocati dalla possibilità che una bevanda alcolica si possa essere rovesciata nell'abitacolo, o ancora se nella vettura si trovano altri passeggeri  che hanno bevuto, etc.

Se vuoi aggiornamenti su AUTOVELOX, IN FUTURO MISURERÀ ANCHE L’ALCOL inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 10 luglio 2014

Vedi anche

Renault-Nissan e Microsoft, insieme per l’auto connessa e la guida semi-autonoma

Renault-Nissan e Microsoft, insieme per l’auto connessa e la guida semi-autonoma

L’Alleanza Renault-Nissan e Microsoft hanno sottoscritto un accordo pluriennale per lo sviluppo di tecnologie di nuova generazione.

Crash test GlobalNcap per Renault Kwid e Honda Mobilio

Risultati negativi per le "global car"

Leggermente migliorata rispetto ai crash test di maggio, Kwid ha riportato una valutazione ancora piuttosto lontana dalla piena sufficienza.

Stampa 3D: accordo fra Psa e società californiana

Stampa 3D per l'automotive

Non soltanto singoli componenti, ma l'intero veicolo potrà essere stampato a tecnologia 3D: è l'obiettivo dell'accordo Psa - Divergent 3D.