Crash test EuroNCAP: meno stelle con i nuovi parametri

Nonostante le regole decisamente più rigide, la Golf Sportsvan ottiene 5 stelle, mentre le altre vetture esaminate non convincono completamente.

Crash test EuroNCAP: meno stelle con i nuovi parametri

di Francesco Donnici

26 giugno 2014

Nonostante le regole decisamente più rigide, la Golf Sportsvan ottiene 5 stelle, mentre le altre vetture esaminate non convincono completamente.

I [glossario:crash-test] realizzati da EuroNCAP – l’autorevole associazione indipendente europea che ha come scopo quello di valutare la [glossario:sicurezza-attiva] e passiva di un’auto – sono diventati più severi in modo da garantire una maggiore sicurezza alle persone coinvolte in incidenti stradali. Le novità introdotte dal nuovo protocollo EuroNCAP prevedono una valutazione più severa relativa alla protezione dei bambini che viaggiano come passeggeri sui sedili posteriori, abbinata ad un’attenta verifica dei dispositivi di sicurezza attivi offerti di serie o come optional a pagamento. Tra questi dispositivi segnaliamo il dispositivo di frenata automatica, il [glossario:cruise-control] adattivo, il dispositivo che controlla gli angoli ciechi, quello che avvisa se si occupa una corsia sbagliata e il sistema per le manovre di parcheggio.

Il risultato dei nuovi test hanno decisamente abbassato l’ottima media di stelle ottenute in passato da molte vetture, in questo modo i costruttori saranno spinti a migliorare ulteriormente i propri modelli sul tema della sicurezza offerta. Tra primi modelli a “beneficiare” delle nuove regole stilate dall’associazione europea troviamo ben 5 modelli: Ford Tourneo Courier, Citroen C-Elysée e Peugeot 301, MG3, Renault Mégane, Volkswagen Golf Sportsvan. Commentando le nuove regole EuroNCAP, il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, ha dichiarato: “Con il nuovo protocollo EuroNCAP la [glossario:sicurezza-attiva] entra finalmente a pieno titolo tra i requisiti che una vettura deve possedere per offrire una migliore protezione dei passeggeri e di tutti gli altri utenti della strada”.

I risultati dei nuovi test sulla protezione dei bambini trasportati sono risultati soddisfacenti per tutte le vetture del lotto, anche se su alcune vetture sono emersi alcuni problemi relativi al rischio di colpo di frusta, specie per chi viaggia sul divano posteriore dell’auto, così come sono stati segnalati alcune criticità nelle prove di collisione laterale contro un palo.

I nuovi criteri di valutazione applicati dall’associazione europea hanno sottolineato le ottime qualità di sicurezza che caratterizzano la recente Volkswagen Golf Sportsvan,  l’unico dei modelli testati con le nuove regole ad aver conquistato il massimo punteggio rappresentato da 5 stelle. Il merito di questo ottimo risultato è da attribuire alla presenza di alcuni dispositivi elettronici di avanguardia – anche se offerti come optional – tra cui l’Adaptive [glossario:cruise-control] (ACC), abbinato al sistema di monitoraggio anteriore Front Assist, capace di controllare la velocità dei veicoli che precedono tramite l’utilizzo di un sofisticato radar. Nel caso il sistema percepisce una situazione pericolosa interviene in modo automatico evitando una collisione.

Anche se non ha ottenuto il massimo punteggio, il Ford Tourneo Courier se l’è cavata bene portando a casa 4 stelle, mentre la Renault Megane, a causa di una minore [glossario:sicurezza-attiva] offerta, è riuscita a conquistare appena 3 stelle. Risultati decisamente più deludente per le altre vetture esaminate, tra cui la   ha ottenuto quattro stelle, mentre la Renault Mégane berlina si è fermata a tre, penalizzata dalla minore sicurezza attiva. Anche gli altri modelli del gruppo, ovvero la MG3, la Citroen C-Elysée e la Peugeot 301,non sono riuscite ad ottenere più di tre stelle, – anche se si stratta di vetture destinate al mercato estero.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...