Ford presenta il nuovo sterzo adattivo

Manovre più agevoli; più precisione alle altre velocità, grazie a un attuatore elettrico nel volante. Sarà adottato dalla gamma Ford entro un anno.

Ford Focus 2014 al Salone di Ginevra 2014

Altre foto »

Ecco lo "sterzo 2.0" secondo Ford: un sistema elettronico che agisce da intermediario fra il volante e gli angoli di sterzata delle ruote, e a seconda della velocità calibra con assoluta precisione i comandi dello sterzo per modificare in tempo reale il rapporto di sterzata, per rendere la guida dell'autoveicolo ancora più agile, precisa e "leggera".

Si tratta del nuovo sterzo adattivo Ford: un sistema, ora in avanzata fase di sperimentazione, che sarà progressivamente installato a bordo della gamma Ford entro i prossimi 12 mesi. Il nuovo sterzo adattivo Ford viene sviluppato in collaborazione con Takata, azienda specializzata nella produzione impianti sterzo e sicurezza e partner di Ford Aligned Business Framework, Divisione che opera in partnership con i fornitori per lo sviluppo di nuove soluzioni per i propri componenti.

Il nuovo sterzo adattivo Ford si trova integrato nel volante (dunque non richiede sostanziali modifiche al sistema sterzo), ed è stato progettato per rendere più agevoli le fasi di manovra o, in tutti i casi, la marcia alle più basse velocità, e per aggiungere precisione alla risposta dello sterzo alle alte velocità.

In termini più strettamente tecnici, l'obiettivo posto dai tecnici Ford nello sviluppo del nuovo sterzo adattivo è una maggiore facilità di manovra attraverso un attuatore elettrico, che a seconda della velocità impostata dal conducente, risponde agli input e modifica il rapporto fra i giri del volante e l'angolo di sterzata delle ruote. Come si sa, nel caso dello sterzo "tradizionale", questo rapporto è fisso: con il nuovo sterzo adattivo Ford, il rapporto giri del volante - effettiva direzione delle ruote viene modificato in tempo reale, a seconda della velocità dell'auto: si  ottiene, indicano i tecnici Ford, una ottimizzazione della risposta del volante in qualsiasi condizione di guida.

Per fare qualche esempio: in fase di manovra, di parcheggio o alle velocità più basse, il nuovo sterzo adattivo Ford richiede meno giri del volante per effettuare una svolta completa: ne consegue una migliore agilità e meno sforzi per il parcheggio; in autostrada o a velocità medio-alte, lo sterzo adattivo Ford riesce a ottimizzare ancora di più la risposta del volante, in maniera da rispondere con più precisione e gradualità ai comandi del conducente.

Riguardo al suo montaggio a bordo degli autoveicoli, il nuovo sterzo adattivo Ford non richiede sostanziali modifiche allo sterzo di serie: il suo funzionamento viene controllato attraverso un attuatore elettrico che nelle fasi di rotazione del volante modifica in maniera graduale il rapporto fra i giri del volante e la direzionalità delle ruote, a seconda della velocità.

Se vuoi aggiornamenti su FORD inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 06 giugno 2014

Altro su Ford

Ford Fiesta 2017: ecco la settima generazione
Anteprime

Ford Fiesta 2017: ecco la settima generazione

La nuova Ford Fiesta 2017 vanta tanta tecnologia e un look che strizza l’occhio alle monovolume.

Ford KA+, un piccolo grande plus
Ultimi arrivi

Ford KA+, un piccolo grande plus

Con due porte in più rimane agile e aumenta l’offerta di comfort. Si avvicina alla Fiesta, che però nel 2017 crescerà in una nuova generazione.

Ford Kuga restyling 2017: primo contatto
Ultimi arrivi

Ford Kuga restyling 2017: primo contatto

Sulle strade che portano a Capo Nord per scoprire la nuova Ford Kuga restyling 2017.