Nuovo cambio 9G-Tronic: debutta su Mercedes E 350 BlueTec

Mercedes comunica il debutto, a bordo di E 350 BlueTec, del nuovo cambio 9G-Tronic, ultima evoluzione dell’automatico secondo la Stella a tre punte.

Nuovo cambio 9G-Tronic: debutta su Mercedes E 350 BlueTec

Tutto su: Mercedes-Benz

di Francesco Giorgi

19 marzo 2014

Mercedes comunica il debutto, a bordo di E 350 BlueTec, del nuovo cambio 9G-Tronic, ultima evoluzione dell’automatico secondo la Stella a tre punte.

Tecnologia all’avanguardia, consumi diminuiti. E’ il nuovo cambio automatico a convertitore di coppia 9G-Tronic, ultima evoluzione del concetto di [glossario:cambio-automatico] secondo Mercedes, che produce questi comandi dal 1961 nel complesso di Stoccarda-Hedelfingen (finora sono 22 milioni i cambi automatici prodotti dal marchio della Stella a tre punte). Il nuovo cambio 9G-Tronic a nove rapporti di Mercedes, compatibile con vetture a trazione posteriore, integrale, ibrida ed ibrida plug-in, debutta a bordo di Mercedes Classe E 350 BlueTec; nei prossimi anni, indicano i tecnici di Stoccarda, questo cambio sarà gradualmente impiegato su gran parte della produzione Mercedes e su quasi tutte le motorizzazioni.

In risposta alle questioni di ingombro, Mercedes indica che il nuovo 9G-Tronic nove rapporti risulta ancora più leggero e compatto rispetto al modello precedente, nonostante i due rapporti in più. Questo si deve alla realizzazione in alluminio leggero della scatola convertitore e dell’impiego di lega di magnesio, per la scatola cambio, e di materiale sintetico per la coppa dell’olio. All’interno del 9G-Tronic, l’attenzione ai pesi e una relativa semplicità di fabbricazione è stata ottenuta con l’adozione di meno ruotismi epicicloidali possibile: nel dettaglio, questo significa quattro treni planetari e sei elementi di comando. Il funzionamento del cambio 9G-Tronic viene monitorato da tre sensori elettronici del numero di giri: questi forniscono al sistema di gestione del cambio i dati necessari alla massima efficacia di innesto. Questo sistema permette, in situazioni particolari di marcia, il “salto” di più di un rapporto in virtù dell’innesto della marcia desiderata. Un maggiore comfort di trazione deriva dall’impiego di un ammortizzatore torsionale a doppia turbina unita alla tecnologia a pendolo centrifugo nel nuovo convertitore.

Riguardo a Mercedes E 350 BlueTec, equipaggiata con il V6 turbodiesel da 252 CV, l’adozione del nuovo cambio 9G-Tronic di serie permetterà, indica Mercedes, consumi a ciclo medio nell’ordine di 5,3 litri per 100 km (versione berlina, che diventano 5,5 nel caso della Station Wagon) e 138 – 144 g/km di emissioni di Co2: questo risultato è stato ottenuto anche grazie a una ampia spaziatura dei rapporti dal primo al nono (9,15), che permette una notevole riduzione del numero dei giri (1.350 giri/min a 120 km/h con cambio in “nona”); da segnalare, inoltre, l’innovativo comando diretto di innesto che permette tempi ancora più ridotti per il cambio marcia.