Ford: allo studio i fari del futuro

Ford sta sviluppando una nuova generazione di fari capace di riconoscere le zone d’ombra e di illuminare gli spazi dove transitano pedoni o animali.

Ford: allo studio i fari del futuro

di Francesco Donnici

22 luglio 2015

Ford sta sviluppando una nuova generazione di fari capace di riconoscere le zone d’ombra e di illuminare gli spazi dove transitano pedoni o animali.

I fari delle auto sono da sempre un importantissimo strumento capace di migliorare la sicurezza stradale, ed è per questo motivo che tutti i Costruttori internazionali di automobili sono costantemente impegnati nello sviluppo di questo tipo di tecnologia, come dimostrano i recenti fari adattivi, full-LED o i proiettori Laser. L’ultima novità in ordine di tempo in questo settore arriva dalla Ford, impegnata nello sviluppo di una nuova tecnologia di illuminazione capace di abbinare le funzionalità dei proiettori adattivi ai dispositivi di sicurezza che sfruttano l’uso di telecamere intelligenti, come ad esempio quelle utilizzate per “leggere” la segnaletica e riconoscere i pedoni.

I nuovi fari sviluppati dalla Casa dell’Ovale blu sfruttano quindi il dispositivo battezzato “Camera-Based Advanced Front Lighting System“, capace di riconoscere e successivamente illuminare nel modo migliore tutti quegli elementi che possono cerare un rischio per la sicurezza (pedoni, ciclisti, animali, oggetti pericolosi, etc.). Il sistema risulta capace di adattare in modo totalmente automatico il fascio luminoso a secondo delle esigenze del momento  – aiutandosi anche con l’impianto GPS di bordo –  come ad esempio mentre si attraversa un incrocio, oppure si effettua una curva o ancora quando si effettua una rotatoria, riconoscendo e illuminando dei potenziali rischi non solo sul manto stradale, ma anche ai bordi della carreggiata, dando il tempo al guidatore di effettuare l’azione migliore per prevenire un qualsiasi tipo di rischio o collisione.

“Gli automobilisti che utilizzano un veicolo nelle ore notturne  devono stare particolarmente attenti per reagire in tempo nel l’evenienza che qualcosa o qualcuno si mettese di fronte al veicolo in modo improvviso – ha detto Ken Washington, Vice Presidente Ricerca e Ingegneria avanzata di Ford, che ha aggiunto –  Questa nuova tecnologia di illuminazione adattiva aiuta a prevenire possibili situazioni pericolose, evidenziando con un fascio luminoso  la presenza di persone o animali anche quando si trovano ai margini della [glossario:carreggiata] o a una certa distanza”.

Il nuovo sistema di illuminazione targato Ford è in grado di riconoscere fino a 8 elementi, fermi o in movimento, oltre a riuscire a fare una distinzione tra quelli che possono procurare un rischio più elevato per la sicurezza. Grazie alla presenza di una telecamera installata nella parte anteriore della vettura e dotata di tecnologia ad infrarossi, il dispositivo è in grado di controllare oggetti, persone ed animali fino ad una distanza di ben 120 metri, le immagini vengono riportate su un apposito display e vengono evidenziate con l’uiso di un rettangolo giallo o rosso, a secondo del grado di pericolosità.