Nuova Volvo XC90: i sistemi elettronici per la sicurezza

Volvo ha annunciato alcuni dei dispositivi elettronici per la sicurezza che saranno installati sulla nuova XC90. Tra questi anche alcune anteprime.

Nuova Volvo XC90: i sistemi elettronici per la sicurezza

Tutto su: Volvo XC90

di Giuseppe Cutrone

05 luglio 2013

Volvo ha annunciato alcuni dei dispositivi elettronici per la sicurezza che saranno installati sulla nuova XC90. Tra questi anche alcune anteprime.

Volvo ha annunciato alcune delle dotazioni di sicurezza e di supporto elettronico alla guida che saranno implementate nel 2014 sulla nuova Volvo XC90. Il costruttore svedese ha spiegato che i sistemi saranno sperimentati in anteprima durante l’estate, così da assicurare una certa affidabilità quando sarà arrivato il momento di debuttare sul mercato.

>> Guarda i primi bozzetti ufficiali della nuova Volvo XC90

Thomas Broberg, Consulente Senior per la Sicurezza di Volvo Cars, ha assicurato che il gruppo si concentrerà nel rendere più confortevole l’esperienza del cliente al volante della Volvo XC90, aprendo la strada all’introduzione della guida automatica per evitare gli incidenti.

Volvo testerà nei prossimi mesi sul rinnovato SUV alcune tecnologie inedite e altre che si annunciano migliorate rispetto a quanto visto finora. Tra le novità della XC90 ci saranno il sistema di rilevamento dei pedoni durante la marcia notturna, una tecnologia presentata come un’anteprima assoluta a livello mondiale che provvede a frenare automaticamente la vettura nel caso in cui siano presenti veicoli, pedoni o altri ostacoli lungo la traiettoria di percorrenza.

Ci sarà spazio poi per l’Adaptive [glossario:cruise-control] con sterzata assistita, un sistema che aiuta il conducente a restare nella propria corsia seguendo il veicolo che precede mantenendo un’andatura uniforme. A questo si aggiungerà l’inedito rilevamento del ciglio stradale con sterzata assistita, un dispositivo che ha il compito di monitorare la linea fisica di demarcazione della [glossario:carreggiata] e, nel caso in cui venga rilevata la tendenza ad uscire fuori dalla linea, di applicare una correzione dello sterzo correggendo la traiettoria e riportando la vettura all’interno dell’area corretta.

Sul fronte della [glossario:sicurezza-passiva] Volvo proverà il sistema di riduzione dell’impatto in caso di collisione con gli animali. In questo caso si tratta di un’anteprima mondiale e consiste in un sistema in grado di rilevare la presenza di animali sulla strada sia in condizioni di luce che con il buio, provvedendo a frenare in tutta autonomia la XC90 così da ridurre la velocità di impatto o evitando del tutto l’incidente.

Come ormai tradizione, quando si parla di sicurezza Volvo si dimostra uno dei costruttori più ambiziosi, al punto da voler ridurre a zero il numero di fatalità o lesioni gravi dovuti ad un incidente a bordo di una sua vettura entro il 2020. Tra gli strumenti utili a centrare questo traguardo c’è l’impianto di comunicazione Car 2 Car, il quale, avvalendosi di sensori installati sulle vetture e all’interno delle infrastrutture stradali, mette i veicoli in grado di comunicare tra loro e di regolare attivamente la condotta di guida in rapporto al traffico circostante.

A chiudere l’elenco dei sistemi elettronici Volvo c’è l’Autonomous Parking, cioè la tecnologia che consente al cliente di lasciare il proprio veicolo all’ingresso del parcheggio e andare a svolgere i propri impegni: sarà la vettura stessa a trovare un posto libero e a parcheggiarsi autonomamente.
 
La nuova Volvo XC90 è attesa per il debutto sul mercato entro la fine del 2014, mentre alcuni accessori, come ad esempio il sistema di riduzione dell’eventuale impatto con animali, arriveranno nella dotazione in un secondo momento.