Suzuki SX4 S-Cross: arriva la trazione ALLGRIP

Grazie a 4 modalità d’utilizzo si adatta alle diverse situazioni di viaggio.

Suzuki SX4 S-Cross: arriva la trazione ALLGRIP

Tutto su: Suzuki SX4 S-Cross

di Valerio Verdone

30 aprile 2013

Grazie a 4 modalità d’utilizzo si adatta alle diverse situazioni di viaggio.

Quando si parla di Suzuki è naturale pensare alla trazione integrale, al fuoristrada e ad ostacoli che sarebbero proibitivi per la maggior parte delle auto sul mercato. Infatti, in oltre 45 anni di storia, la Casa giapponese ha evoluto in maniera significativa il suo sistema 4×4, ed oggi, con la SX4 S-Cross porta al debutto la tecnologia ALLGRIP che consente di sfruttare in maniera ottimale, attraverso 4 modalità, le quattro ruote motrici.

>> Guarda le immagini della Suzuki SX4 S-Cross

Si può viaggiare in modalità “Auto” e lasciare che la trazione sia esclusivamente anteriore fino a che non subentri una perdita d’aderenza all’avantreno, in modo che entrino in gioco anche le ruote posteriori. Così vengono privilegiati la riduzione dei consumi e la guida accorta, che poi è quella più adatta alle strade trafficate di tutti i giorni.

Volendo, in caso la guida diventi più impegnata, è possibile selezionare la modalità Sport per avere una trazione sulle 4 ruote ad ogni pressione dell’acceleratore e migliorare la velocità di percorrenza in curva.

In caso di neve invece, è naturale affidarsi alla funzione Snow, che mantiene sempre attiva la trazione integrale, facendola lavorare in sinergia con ETCS durante le accelerazioni per avere sempre la situazione sotto controllo.

Quando i giochi diventano impegnativi e si passa ad affrontare terreni difficili e ostacoli che richiedono una certa perizia, allora non si può fare altro che selezionare la modalità Lock che blocca il [glossario:differenziale] e garantisce la massima motricità fino ad una velocità di 60 km/h, se si va più veloci l’auto ritorna automaticamente in modalità Snow.

In questo modo la Suzuki SX4 S-Cross si adatta alla situazione, asseconda il guidatore in base al percorso da affrontare ed offre sempre la soluzione migliore senza sacrificare i consumi, il comfort, o la guidabilità. Inoltre, rimane una Suzuki di razza e quindi, se il viaggio lo richiede, adatta a superare anche percorsi difficili.