Una nuova pista Yokohama in Tailandia

Nasce in Tailandia il secondo centro prove mondiale per pneumatici di Yokohama

La Yokohama ha inaugurato lo scorso 30 Aprile il "Tyre Test Centre of Asia", un nuovissimo polo tecnico destinato ai test sui pneumatici vettura e truck. Il nuovo circuito, che ha una superficie molto estesa (l'intera area è di 1,69 milioni di metri quadrati), nasce nella provincia di Rayong, nella parte orientale del paese, vicino all'impianto produttivo Yokohama che, operativo da 4 anni, rappresenta uno dei siti produttivi più moderni e tecnologici.

La costruzione del centro prove è iniziata nel Settembre del 2007 e si è conclusa nel Dicembre 2008: in soli 15 mesi il circuito è diventato completamente operativo. In occasione della cerimonia di apertura Takashi Fukui, Direttore Generale di Yokohama, ha spiegato che questo nuovo polo tecnico rappresenta il secondo test track di Yokohama al mondo, dopo il comprensorio giapponese (che comprende i centri prove D-Parc e T-Mary, quest'ultimo specificatamente destinato allo sviluppo dei pneumatici invernali).

Il nuovo centro prove comprende un circuito per alte velocità di 4.1 chilometri di lunghezza, con un rettilineo di 1 km sul quale è possibile raggiungere velocità di oltre 200 km/h. Inoltre, è stata creata un'area multi-tasking di 1 km di lunghezza e 100 mt di larghezza valida per molteplici tipologie di test (frenata, handling su asciutto e bagnato, rumorosità, consumi, etc.). In quest'area, in particolare, sono stati posizionati differenti tipi di asfalto, atti a riprodurre le più varie e realistiche condizioni di guida. Infine, è stato costruito anche un "General Road Track" di 4.2 km, ovvero un percorso che riproduce le più diverse condizioni e tipologie stradali.

Tutte queste piste, ognuna con le sue peculiarità, serviranno per testare sotto diversi aspetti e per specifiche prove di resistenza tutti i pneumatici Yokohama per vettura, trasporto leggero e truck&bus prodotti negli stabilimenti giapponesi, asiatici e americani. Oltre a testare i pneumatici nei centri in Giappone e in Tailandia, Yokohama collabora con altri circuiti in tutto il mondo per lo sviluppo dei nuovi prodotti: primo fra tutti è il Nurburgring, dove Yokohama ha creato un proprio dipartimento tecnico per sfruttare le caratteristiche dello storico circuito tedesco al fine di testare ulteriormente i pneumatici destinati al mercato europeo.

Infine, in aggiunta al polo produttivo/test, esiste anche una nuova realtà, legata alla produzione di gomma naturale. La Tailandia rappresenta infatti il principale produttore mondiale di caucciù, e Yokohama ha stretto accordi con Teck Fu  per creare una joint-venture dedicata alla lavorazione di questa fondamentale componente dei pneumatici.

Se vuoi aggiornamenti su UNA NUOVA PISTA YOKOHAMA IN TAILANDIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 25 giugno 2009

Vedi anche

Crash test Ncap aprile 2015: Espace e Vitara a "cinque stelle"

Crash test Ncap aprile 2015: Espace e Vitara a "cinque stelle"

La monovolume Renault e il mini - Suv Suzuki a punteggio pieno; 4 stelle per Audi TT, Fiat 500X e Mazda2; tre stelle per Opel Vivaro e Renault Trafic.

Land Rover Heritage: l

Land Rover Heritage: l'assistenza per i modelli fuori produzione

Land Rover porta al debutto la nuova Land Rover Heritage, una divisione che si occuperà di fornire assistenza e ricambi ai modelli fuori produzione.

Guida autonoma: la "self driving car" di Valeo e Safran

Guida autonoma: la "self driving car" di Valeo e Safran

Una Volkswagen CC a guida autonoma, allestita da Valeo e Safran, a Parigi ha compiuto il suo primo test su strada senza conducente. Futuro o realtà?