EuroNCAP: crash test per i veicoli commerciali

Debuttano i crash test per veicoli commerciali. 5 stelle a Ford Transit Custom, 3 stelle a Fiat Scudo e Hyundai H1; 2 stelle a Renault Trafic.

Crash Test Euro NCAP furgoni dicembre 2012

Altre foto »

Un solo risultato "cinque stelle" negli ultimi crash test (in ordine di tempo) effettuati dall'EuroNCAP, il New Car Assessment Programme di Bruxelles, su sei autoveicoli messi alla prova.

Questa valutazione, mediocre se riferita alle autovetture, è in realtà orientata al settore dei veicoli commerciali leggeri (furgoni), per la prima volta oggetto delle prove d'urto NCAP.

>> Leggi i risultati dei crash test EuroNCAP di novembre 2012

In questi giorni, l'Ente belga che certifica in via ufficiale il grado di sicurezza degli autoveicoli destinati al parco circolante europeo ha debuttato nel segmento "van".

Nell'ordine: Fiat Scudo (con i "gemelli" Citroen Jumpy e Peugeot Expert), Ford Transit Custom, Hyundai H1 e Renault Trafic. Per i test, spiegano i tecnici NCAP, sono stati presi in considerazione i parametri solitamente utilizzati per le autovetture: dalle prove di impatto frontale, laterale e contro un palo, alla sicurezza degli occupanti e dei bambini, fino alla dotazione di bordo dei dispositivi di sicurezza attiva richiesti dall'inizio di quest'anno per una valutazione "5 stelle".

I metri di valutazione, dunque, sono stati più severi di quelli normalmente accettati per l'omologazione dei furgoni, che a causa del loro utilizzo vengono aggiornati meno di frequente dal punto di vista della dotazione di sicurezza attiva.

Di conseguenza, i risultati scaturiti dai crash test appaiono interessanti alla luce dell'impiego "familiare" dei minivan.

>> Guarda le immagini dei primi crash test EuroNCAP destinati ai furgoni

Soltanto il Ford Transit Custom - già eletto "Van dell'Anno 2013" - ha totalizzato il massimo dei voti: merito, indicano i dirigenti NCAP, di una progettazione svolta con l'obiettivo di rientrare in pieno nei protocolli NCAP (airbag a tendina di serie per offrire un'efficace protezione agli urti laterali e sistema Lane Keep Assist).

Risultato a 3 stelle per Fiat Scudo (con Citroen Jumpy e Peugeot Expert), soprattutto grazie alla presenza dell'airbag passeggero anteriore e della progressiva installazione per tutti i mercati europei del dispositivo di limitazione di velocità di serie.

"Tre stelle" anche per Hyundai H1, e Renault Trafic come fanalino di coda (soltanto 2 stelle: hanno influito negativamente la mancanza del controllo elettronico di stabilità ESC di serie, obbligatorio per NCAP, e il fatto che il sistema di limitazione velocità non soddisfa i criteri di valutazione) completano il lotto di modelli oggetto del primo crash test per furgoni effettuato da Euro NCAP.

Ecco di seguito una rapida carrellata delle valutazioni NCAP.

Fiat Scudo (Citroen Jumpy, Peugeot Expert): 3 stelle NCAP. Protezione passeggeri adulti: 59%; protezione bambini: 86%; protezione pedoni: 26%; dispositivi di sicurezza attiva di serie: 26%.

Ford Transit Custom: 5 stelle NCAP. Protezione passeggeri adulti: 84%; protezione bambini: 90%; protezione pedoni: 48%; dispositivi di sicurezza attiva di serie: 71%.

Hyundai H1: 3 stelle NCAP. Protezione passeggeri adulti: 55%; protezione bambini: 75%; protezione pedoni: 34%; dispositivi di sicurezza attiva di serie: 43%.

Renault Trafic: 2 stelle NCAP. Protezione passeggeri adulti: 58%; protezione bambini: 79%; protezione pedoni: 28%; dispositivi di sicurezza attiva di serie: 14%.

Se vuoi aggiornamenti su EURONCAP: CRASH TEST PER I VEICOLI COMMERCIALI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 13 dicembre 2012

Vedi anche

Seat: tutti i numeri dietro la realizzazione di un’auto

Seat: tutti i numeri dietro la realizzazione di un’auto

Per capire cosa si nasconde dietro la realizzazione di un nuovo modello scopriamo tutti i segreti dello stabilimento Seat di Martorell.

Audi, Nvidia e Mobileye: intelligenza artificiale per la guida autonoma

Audi, Nvidia e Mobileye: intelligenza artificiale per la guida autonoma

Audi in collaborazione con i partner NVIDIA e Mobileye prosegue il suo sviluppo relativo all’intelligenza artificiale applicata alla guida autonoma.

Il Gruppo PSA studia la connessione 5G

Il Gruppo PSA studia la connessione 5G

Siglato un accordo di collaborazione con Ericsson ed Orange per un nuovo progetto.