Ford Active City Stop: la Fiesta frena da sola

Il sistema Active City Stop debutterà presto anche sulla nuova Ford Fiesta, aumentando così la sicurezza attiva soprattutto in città.

Ford Fiesta ST 2013

Altre foto »

Sulle strade delle grandi città è sempre più importante evitare distrazioni al volante ma, in caso di pericolo, ad evitare un impatto ci pensa la tecnologia. L'ultimo progetto nel campo della sicurezza attiva viene da Ford, che ha lavorato a un sistema denominato Active Stop City e pronto a sbarcare per la prima su una vettura di segmento B come la nuova Ford Fiesta.

L'Active Stop City di Ford è dotato di sofisticati sensori LIDAR (Light Detecting And Ranging) grazie ai quali è in grado di ricevere 15 immagini in tempo reale di quello che succede intorno alla vettura. I sensori in questione sono concettualmente simili a un radar e usano la luce e le riflessioni che si generano quando essa colpisce una superficie nelle immediate vicinanze.

Il sistema è in grado infatti di calcolare la distanza tra la vettura in cui è installato e un veicolo vicino elaborando il tempo che intercorre tra l'invio di un raggio luminoso e la riflessione che esso provoca una volta raggiunta una superficie esterna. Le informazioni vengono elaborate con una frequenza di 50 scansioni al secondo dell'area circostante, fornendo al guidatore un vero e proprio occhio virtuale in più sempre attivo in ogni momento.

I dati ricavati tramite i sensori vengono quindi gestiti dalla centralina elettronica appositamente realizzata per l'Active City Stop e, in caso venga rilevata una distanza da un altro veicolo inferiore a quella di sicurezza, essa attiva delle apposite contromisure per evitare il potenziale impatto. In prima battuta il sistema aumenta la pressione del circuito frenante per preparare l'impianto a una frenata d'emergenza, lasciando tuttavia al conducente la possibilità di rallentare o sterzare. Se da quest'ultimo non arriva un'adeguata reazione l'Active City Stop prende quindi il controllo completo del mezzo, arrivando a frenare e sterzare in autonomia, oltre ad azionare le luci d'emergenza e a ridurre la coppia motrice erogata dal propulsore.

Secondo quanto spiegato dai tecnici Ford, il sistema è in grado di evitare completamente un impatto per velocità inferiori ai 15 km/h, riuscendo tuttavia a ridurre la portata della collisione fino a una velocità di 30 km/h, rivelandosi potenzialmente molto prezioso in tutti quegli incidenti a bassa andatura che si verificano spesso sulle strade urbane.

L'Active City Stop ha già debuttato sulla Ford Focus e oltre ad essere offerto anche sulla nuova Ford Fiesta è disponibile anche sulla Ford C-Max e sulla recente Ford B-Max.

Se vuoi aggiornamenti su FORD FIESTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 05 novembre 2012

Altro su Ford Fiesta

Mondiale Rally 2017: a Montecarlo vince Ogier
Motorsport

Mondiale Rally 2017: a Montecarlo vince Ogier

Il campione del mondo in carica passa alla Ford e trionfa al debutto.

Ford Fiesta WRC 2017: pronta per le gare
Motorsport

Ford Fiesta WRC 2017: pronta per le gare

Il team M-Sport presenta la nuova arma per il mondiale rally

Ford Fiesta 2017: ecco la settima generazione
Anteprime

Ford Fiesta 2017: ecco la settima generazione

La nuova Ford Fiesta 2017 vanta tanta tecnologia e un look che strizza l’occhio alle monovolume.