NHTSA: verso standard comuni per l'avviamento

La National Highway Traffic Safety Administration sta promuovendo la standardizzazione dei pulsanti di avviamento per avere procedure comuni.

Le novità e le innovazioni durano sempre meno. Una volta immesso sul mercato un nuovo sistema, a catena i diversi produttori si adeguano per proporlo ai loro potenziali clienti. È il caso, ad esempio dei pulsanti per l'avviamento, adottati ormai su molti modelli di auto al posto della classica chiave. Un accessorio diventato comune e quindi, come consiglia la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), è arrivato il momento di standardizzare il suo funzionamento.

Questa iniziativa sarebbe volta a migliorare la sicurezza in caso di incidenti quando, presi dal panico della non piacevole situazione, i guidatori si potrebbero trovare in difficoltà per spegnere o riaccendere il veicolo. L'istinto, infatti, porterebbe ancora a cercare la chiave, poiché il sistema a pulsante non è stato ancora del tutto assimilato tra le manovre ordinarie che si compiono alla guida. Ecco, quindi, che trovandosi di fronte a sistemi sempre diversi e soprattutto con tempi di reazione differenti a seconda del costruttore, gli automobilisti sarebbero smarrititi.

Da qui la proposta della NHTSA alla quale ha fatto subito eco la precisazione della Society of Automotive Engineers, la quale consiglia un tempo standard per la pressione del comando compreso tra mezzo secondo e due secondi.

Se vuoi aggiornamenti su NHTSA: VERSO STANDARD COMUNI PER L'AVVIAMENTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 12 dicembre 2011

Vedi anche

Guida autonoma: Intel crea l

Guida autonoma: Intel crea l'Automated Driving Group

Intel investe sulla guida autonoma e annuncia la nascita di una divisione dedicata che si chiamerà Automated Driving Group.

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

Massima valutazione per 4 modelli su 9; sempre più netto il divario fra vetture "di serie" e quelle dotate del "safety pack" richiesto da Ncap.