Motorglass: l'oscuramento dei vetri

Articolo sponsorizzato

Oscurare i vetri dell’auto riduce il calore e respinge i raggi UV, migliorando il comfort a bordo. L’operazione però va eseguita rispettando la legge

L'oscuramento dei vetri auto è una applicazione che molto spesso viene catalogata come una semplice "operazione di moda", merito delle tante preparazioni tuning dove i vetri "neri" sono una presenza costante. L'oscuramento dei vetri del veicolo, oltre a personalizzare di fatto il look dell'auto, permette di abbattere il calore generato dai raggi solari di circa il 50%, respingendo il 95% dei raggi ultravioletti che penetrano all'interno dell'abitacolo. I vetri oscurati riducono poi sensibilmente l'abbagliamento attraverso il lunotto posteriore e assicurano un notevole risparmio energetico riducendo l'utilizzo del condizionatore senza intaccare il comfort degli occupanti dell'auto. L'oscuramento dei vetri auto, realizzato secondo le procedure adottate da Motorglass garantisce ai cristalli una maggiore resistenza agli urti e ai tentativi di furto. In caso di rottura per incidente, le pellicole utilizzate riducono il rischio di lesioni per i passeggeri trattenendo schegge e frammenti. Ma è legale oscurare i vetri dell'auto? L'8 maggio 2002 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha fatto chiarezza sull'applicazione di pellicole oscuranti e tramite il Dipartimento per i Trasporti Terrestri e per i Sistemi Informativi e Statistici ha specificato con una circolare ministeriale (Prot. n. 1680/M360) che "secondo il principio della libera circolazione delle merci, sancito dagli art. 28-30 del Trattato che ha istituito la Comunità europea, non è possibile vietare la commercializzazione di un prodotto approvato in un altro Stato membro e quindi liberamente circolante nel suo territorio". Basandosi su questo principio si specifica che "non possono non essere accettate pellicole applicate ai vetri laterali posteriori e al lunotto posteriore dei veicoli approvate da altri Stati membri della Comunità europea o da Stati aderenti allo Spazio economico europeo, fermo restando il rispetto dei campi di visibilità previsto dalle norme comunitarie". Secondo quanto riportato, affinché le pellicole oscuranti siano legali, bisogna verificare che sulle pellicole sia apposto il marchio identificativo di chi le ha prodotte e che siano omologate per il tipo di vetro sulle quali verranno applicate. Le pellicole oscuranti non possono essere applicate sul parabrezza e sui vetri anteriori. E possibile oscurare il lunotto posteriore esclusivamente se la vettura è dotata di specchi retrovisori su entrambi i lati. Motorglass utilizza per l'oscuramento, esclusivamente pellicole delle migliori qualità e omologate  nel rispetto delle normative vigenti.

di Simonluca Pini | 26 aprile 2015