Toh, chi si nasconde sotto queste forme

Girava indisturbata per le strade di Moncalieri, in provincia di Torino. Verrebbe da pensare subito a una Fiat, ma non lo è

Toh, chi si nasconde sotto queste forme

di Redazione

20 novembre 2009

Girava indisturbata per le strade di Moncalieri, in provincia di Torino. Verrebbe da pensare subito a una Fiat, ma non lo è

L’avete riconosciuta? Crediamo di no. Girava in quel di Torino. Non si tratta di una nuova Sedici, che da dietro potrebbe assomigliarle. La protagonista non è italiana neanche un po’, però potrebbe anche esserlo, almeno in parte. Da quello che si vede le protagoniste sono 2. Vabbè, ora basta. Si tratta della nuova Suzuki Swift.

Evidentemente continuano i test di sviluppo in vista dell’imminente commercializzazione della compatta giapponese. Che la partnership con Fiat vada oltre la Sedici/SX4? Vedremo, di certo è stata una sorpresa ritrovarsi di fronte due esemplari completamente camuffati, riconoscibili come Suzuki solamente dal disegno dei cerchi in lega.

Le dimensioni esterne sono generose e la macchina piuttosto alta da terra, tant’è che sulle prime abbiamo pensato alla nuova SX4, la piccola SUV di casa Suzuki, visto anche che da poco è stata introdotta la versione rinnovata della sua gemella, la Fiat Sedici.

Ma i precedenti avvistamenti in Germania e soprattutto le linee squadrate hanno fugato ogni dubbio, è la nuova Swift che stavolta sarà proposta anche in versione ibrida, oltre alle note benzina, diesel e Sport.[!BANNER]

Nonostante la vistosa camuffatura, possiamo affermare con certezza che la prossima Swift sarà più spaziosa della precedente, sicuramente più vicina a una taglia media che alle utilitarie. I fari sono di grandi dimensioni, in linea con le ultime tendenze stilistiche, al pari del logo frontale, coperto, ma molto esteso. Non ci resta che attendere allora e chissà che la coppia Fiat-Suzuki non ci stupisca ancora?