A Copenhaghen gira la Volvo S60 salva pedoni

La Volvo sta portando avanti un test del nuovo dispositivo di sicurezza sulla "media" che uscirà nel 2010

Un test stradale per sperimentare il nuovo sistema di rilevamento di un ostacolo e il dispositivo che blocca in maniera automatica la vettura.

In questi giorni un esemplare "camuffato" della Volvo S60, la nuova versione della "media" svedese la cui presentazione è prevista per la primavera 2010, è oggetto di una serie di prove, che si svolgono a Copenhaghen.

Il prototipo, per il quale risulta difficile ipotizzare una linea definitiva, viene equipaggiato con il nuovo sistema a sensori che permette alla vettura di "vedere" un ostacolo improvviso e, nel caso il conducente non sia in grado di agire sui freni, attiva un dispositivo di frenata automatica.

E' la capitale danese, dunque, a testare per prima la S60 con il sistema Collision Warning with Full Auto Brake and Pedestrian Detection, l'ultima (in ordine di tempo) evoluzione di uno studio iniziato una decina di anni fa per evitare i rischi di collisione fra due veicoli e affinato in questo sistema indirizzato alla sicurezza dei pedoni.

Il Collision Warning with Full Auto Brake and Pedestrian Safety consiste in un radar a doppia funzione incorporato nella griglia anteriore della vettura, da una microcamera sistemata nello specchio retrovisore interno e da una centralina di controllo. Il radar anteriore e la telecamera hanno il compito di monitorare in maniera costante le condizioni della strada che la vettura sta percorrendo.

Il "compito" del radar è di rilevare la presenza di ostacoli o di oggetti e di misurare all'istante la distanza fra questi e la vettura, mentre la telecamera determina, in base a un archivio di informazioni installate dai tecnici della Volvo, di quale ostacolo si tratta.

In caso di emergenza, il conducente viene avvertito all'istante della situazione attraverso un cicalino e da un messaggio luminoso che compare sullo schermo sistemato nella parte alta del parabrezza.

Nel caso che il guidatore non sia in grado di frenare in tempo da evitare l'impatto, il dispositivo provvede in maniera automatica a rallentare la vettura.

Questo sistema, indicano i tecnici della Volvo, intende costituire un importante passo in avanti verso una sicurezza stradale il più possibile efficace, in special modo nei confronti dei pedoni, che sono gli "utenti" più vulnerabili: nel solo anno scorso, rivelano alcune recenti indagini, nelle principali Capitali della Unione Europea si sono avuti 1560 decessi a causa di incidenti. Di questi, il 43 per cento delle vittime erano pedoni.

La Volvo S60 camuffata oggetto della prova del Collision Warning con Full Auto Brake and Pedestria Detection è un prototipo della seconda serie della "media" del marchio di Goteborg, che secondo i piani della Volvo uscirà nella primavera del 2010, e che andrà a sostituire la prima versione, prodotta negli stabilimenti belgi di Gand dal 2000 fino allo scorso Marzo. Versioni e allestimenti devono essere ancora comunicati.

Se vuoi aggiornamenti su VOLVO S60 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 12 ottobre 2009

Altro su Volvo S60

Volvo S60L T6 Twin Engine: ibrida per la Cina
Ecologiche

Volvo S60L T6 Twin Engine: ibrida per la Cina

Volvo ha annunciato l'imminente avvio della commercializzazione in Cina della berlina ibrida S60L T6 Twin Engine.

Volvo S60 Polestar T6 2013
Anteprime

Volvo S60 Polestar T6 2013

350 cavalli di potenza e assetto da corsa per la nuova Volvo S60 T6.

Volvo S60 Polestar al Salone di Los Angeles
Anteprime

Volvo S60 Polestar al Salone di Los Angeles

La Volvo più sportiva di sempre si concederà ai riflettori del Salone di Detroit, prima di una probabile produzione in piccola serie.