Fiat Panda 2011: abbiamo provato a comprarla

In concessionaria c'è la mitica Fiat Panda MY 2011, che si distingue dalla precedente per motori Euro 5 e particolari rinnovati. Lo sconto...

Fiat Panda Model Year 2008

Altre foto »

In occasione del debutto della Fiat Panda Model Year 2011 nei listini della Casa, avvenuto lo scorso fine settimana, abbiamo colto l'occasione per verificarne di persona le condizioni di vendita. E vedere con quanto ci si può accaparrare un esemplare della neonata "Euro 5" equipaggiata con i nuovi motori.

Incuriositi dai prezzi, che nei listini apparivano più bassi rispetto alle versioni Euro 4 (si parte da 9.250 euro, contro 11.500), siamo andati presso uno showroom Fiat e abbiamo provato ad acquistarne una.

Il risultato? Niente male, in rapporto al prezzo finale e alle condizioni post-vendita. Anche tenendo conto dell'usato che avevamo da proporre in permuta, una Fiat Punto 1.2 5 porte del 2004, con 97.000 km; questa volta, possiamo anche valutare una possibilità di rottamazione: un'altra Punto, 1.1 prima serie del 1996, che abbiamo in garage. Vediamo com'è andata.

Quattro allestimenti. Scegliamo la Dynamic

Scegliamo la Panda 1.2 69 CV Dynamic. La dotazione di serie offre ABS con EBD (ripartitore elettronico di frenata), airbag conducente e passeggero, paraurti e specchi retrovisori esterni in tinta, ruotino di scorta (utile per chi non ama i kit di gonfiaggio gomme), chiusura centralizzata, mobiletto portabicchieri con presa di corrente 12V, predisposizione autoradio a 4 altoparlanti, servosterzo elettrico Dualdrive, volante regolabile in altezza.

Optional: vogliamo il minimo indispensabile

Piuttosto ampia la scelta degli optional; e questo può essere un "rischio", perché fa lievitare anche di molto il prezzo della vettura. Decidiamo, perciò, di concederci il minimo indispensabile, ovvero il Pack Class, che per 900 euro comprende: climatizzatore manuale, fendinebbia, telecomando porte, barre longitudinali sul tetto. Se un domani decidessimo di rivendere la Panda, con questi accessori (ormai obbligatori) contiamo di mantenerne il più possibile il valore.

In più, ci concediamo un piccolo "vezzo": la vernice Azzurro Volare, che costa 200 euro, con riserva, al momento di una eventuale conferma d'ordine, di lasciar perdere e tenerci una delle tinte di serie (probabilmente il bianco).

Così allestita, la Panda costa 11.900 euro

Prezzo di listino (10.800 euro), vernice speciale (200 euro) e Pack Class (900 euro), il costo della Panda 1.2 Dynamic 69 CV Euro 5 è di 11.900 euro. A questi vanno aggiunte le spese di messa su strada, che incidono per il 2,05% (pari a 227 euro) e l'IPT (181 euro). Prezzo finale: 12.308 euro. La vettura, ci informa il venditore, sarà pronta in una quarantina di giorni.

Permuta: la Punto del 2004 vale 1.600 euro

Definito il prezzo nudo e crudo della vettura, vediamo un po' quali condizioni di sconto vengono applicate. In caso di permuta: secondo un listino di quotazioni che il venditore consulta sul proprio pc, la nostra Punto 1.2 del 2004 è valutata 1.647 euro. Non è molto.

In ogni caso: accettiamo di dare in permuta la nostra vecchia auto. Ci sono due ulteriori sconti: 8,50% da parte Fiat, e lo sconto del concessionario (9%). In totale, il conto si abbassa di 3.587,93 euro, che diventano immediatamente 3.287,93 per le spese di messa su strada (300 euro). Con l'IPT (181 euro), la nostra Panda 1.2 69 CV Euro 5 ci costerà 8.793 euro, che però potrebbero abbassarsi a 8.593 euro se decidessimo di non acquistare la vernice Azzurro Volare, che incide per 200 euro.

Rottamazione: si spende 1000 euro in più

Giochiamo la carta della Punto da rottamare: una vecchia 1.1 del 1996. C'è uno sconto? Risposta affermativa: "La Fiat applica uno sconto del 13,50%". Su 11.900 euro, risparmieremmo 1.497,29 euro, che si sommano al 9% di sconto concessionario e portano il prezzo della Panda a 9.812,53 euro (9612 senza la vernice speciale). Questa opzione potrebbe essere conveniente se la rottamazione non fosse "codificata" con uno sconto. In questo caso, non siamo molto convinti.

La paghiamo in 5 anni a 223 euro al mese

Prima di firmare l'ordine, non resta che decidere una forma di pagamento. "C'è solo da scegliere, il ventaglio è molto ampio", indica il venditore. La formula che scegliamo (5 anni, tasso fisso, senza anticipo né maxirata) comprende un "piano assistenza" con 4 tagliandi "già pagati", estensione della garanzia a 5 anni, servizio carro attrezzi gratuito e "assistenza per mancato rifornimento"; 5 anni di polizza incendio-furto senza franchigia, Kasko collisione, atti vandalici, senza limiti, e con "tenuta valore" per 18 mesi. In più, al termine del periodo di pagamento, se si vuole permutare la vettura, si ha il 10% del valore finanziato, cumulabile con eventuali sconti.

Se vuoi aggiornamenti su FIAT PANDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 28 settembre 2010

Altro su FIAT Panda

Fiat fornirà 5000 veicoli commerciali a Tim
Aziendali

Fiat fornirà 5000 veicoli commerciali a Tim

Rinnovato l'accordo per 5.000 veicoli

Fiat Panda, arriva il restyling 2017
Ultimi arrivi

Fiat Panda, arriva il restyling 2017

La Fiat Panda si aggiorna nei contenuti e sfoggia nuovi interni con lo scopo di rimanere ai vertici del suo segmento.

Fiat: tutti in campo con la Pandazzurri
Ultimi arrivi

Fiat: tutti in campo con la Pandazzurri

Disponibile in 3 colori e in tutte le motorizzazioni della Panda.