Alfa Romeo MiTo 1.6 JTDM 120CV Distinctive: la prova d’acquisto

Siamo andati in concessionaria per scoprire le offerte per l'Alfa MiTo 2014.

Alfa Romeo Mito 1.6 Multijet Model Year 2014

Altre foto »

La MiTo ha subìto di recente un leggero restyling, in occasione del lancio del Model Year 2014, così la calandra è diventata simile a quella della Giulietta, i gruppi ottici anteriori hanno guadagnato una finitura brunita, mentre all'interno spicca il display da 5 pollici touchscreen del sistema d'intrattenimento UConnect. Abbiamo provato a comprala per vedere le offerte presenti sulla piccola del Biscione.

Per tenere fede al carattere glamour della vettura, siamo entrati in concessionaria senza precluderci nulla in termini d'accessori, ma con l'idea di scegliere una motorizzazione, la 1.6 diesel da 120 CV, che regala la giusta dose di sportività garantendo nel contempo una buona autonomia. Così, ricevuta l'accoglienza di rito da un addetto alle vendite felice di trovare qualcuno in concessionaria in questo periodo, abbiamo manifestato il nostro interesse per la piccola di Casa Alfa e in particolare per la 1.6 JTDM Distinctive.

Il nostro interlocutore, attento a sottolineare i valori della vettura, dopo averci spiegato minuziosamente il carattere Alfa evocato dalla grande calandra, e mostrato i finestrini senza cornice che rendono la MiTo come una piccola coupé, si è concentrato sugli interni e sul nuovo sistema multimediale. Ha sottolineato le doti dinamiche e in particolare in sistema Q2 elettronico che funge da differenziale anteriore e lavora in sinergia con ABS ed ESP.

Poi siamo passati alla temutissima fase due, quella del preventivo e, senza badare a spese abbiamo richiesto per la "nostra" 1.6 JTDM Distinctive i seguenti accessori: vetri oscurati, il pack lusso (interni in pelle, clima automatico bizona, tetto apribile, regolazione lombare dei sedili anteriori, sedili anteriori riscaldati, sensore pioggia e crepuscolare, specchietto retrovisore elettrocromico, bracciolo anteriore con vano portaoggetti, sedile passeggero regolabile in altezza), cerchi in lega da 17 pollici con pneumatici 215/45, vernice metallizzata grigio antracite, sistema UConnect con navigatore TomTom, impianto audio Bose e ruotino di scorta. Con questa lista che, volendo, può essere ancora integrata con altre voci, la Mito in questione è passata dai 21.827 euro del listino a 26.274 euro: in pratica 4.447 euro in più.

Ma il bello viene al momento di concludere la trattativa, già perché a novembre, è previsto uno sconto di 1.500 euro a cui si aggiungono altri 1.400 di rottamazione e un'ulteriore detrazione del 6% del costo del veicolo, in questo caso 1.525 euro, offerti dalla concessionaria. Aggiungendo i 100 euro per le spese delle pratiche di rottamazione, si arriva ad una cifra finale di 22.357 euro comprensiva di I.P.T. e di contributo ecologico per lo smaltimento degli pneumatici, per uno sconto complessivo di 3.917 euro. In pratica, quasi tutti gli optional sono stati inglobati nella promozione. Ma non è tutto: se si opta per un finanziamento, fino a 60 mesi, non c'è bisogno di anticipo e il Tan è del 2,95%, inoltre l'assicurazione furto e incendio è inclusa.

Dopo aver analizzato l'offerta, non potevamo resistere alla tentazione di verificare quanto costa entrare nel mondo MiTo a gasolio, e così abbiamo richiesto, con sorpresa del nostro interlocutore, un preventivo anche sulla meno prestazionale, ma pur sempre interessante variante 1.3 JTDM Progression, che poi è la più ricercata. In questo caso la dotazione che già annovera tutte le misure di Sicurezza attiva e passiva e accessori indispensabili come il clima manuale e il bluetooth, viene integrata con i fendinebbia, il ruotino di scorta e il kit fumatori. Volutamente non scegliamo la vernice metallizzata e optiamo per un nero pastello che non comporta sovrapprezzo. Il prezzo sale da 18.500 euro a 18.838 euro. Applicando la promozione attuale, sottraiamo 1.500 euro, altri 1.400 euro di rottamazione ed altri 1.078 euro come sconto ulteriore del 6% offerto dalla concessionaria e arriviamo ad un prezzo finale - compreso di I.P.T. e spese di rottamazione e smaltimento degli pneumatici - di 15.248 euro, quindi 3.590 euro in meno rispetto al prezzo pieno. Ovviamente anche in questo caso si può avere il finanziamento con il Tan del 2,95%.

Insomma, la MiTo, nella variante a Gasolio che va per la maggiore risulta particolarmente conveniente, ma grazie alla promozione attuale, anche scegliendo la motorizzazione diesel con più potenza e una dotazione praticamente completa di tutti gli ammennicoli possibili, si spende una cifra ragionevole. Certo, la vettura del Biscione non è più una novità assoluta, e la principale concorrente si è appena rinnovata, ma la piccola di Casa Alfa Romeo può contare su una meccanica collaudata, una tenuta di strada a prova di neofita ed una linea ancora attuale. Inoltre, considerato il periodo dell'anno e il momento delicato del mercato dell'auto, molto probabilmente anche a dicembre verrà riproposta una scontistica speculare a quella dell'articolo. 

Se vuoi aggiornamenti su ALFA ROMEO MITO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 22 novembre 2013

Altro su Alfa Romeo MiTo

Nuova Alfa Romeo Mito: da 15.900 euro
Ultimi arrivi

Nuova Alfa Romeo Mito: da 15.900 euro

Porte aperte previsto nelle giornate del 18 e 19 giugno

Alfa Romeo MiTo 2016: prezzi da 15.900 euro
Ultimi arrivi

Alfa Romeo MiTo 2016: prezzi da 15.900 euro

La nuova MiTo si avvicina nello stile a Giulietta e Giulia. Tre allestimenti e nuovo 1.3 Multijet 95 CV. Porte aperte il 18 e 19 giugno.

Alfa Romeo Mito 2016, il restyling a Ginevra
Anteprime

Alfa Romeo Mito 2016, il restyling a Ginevra

La rinnovata Alfa Romeo Mito viene aggiornata secondo il recente family feeling inaugurato dalla Giulia e porta in dote un nuovo motore diesel.