Pneumatici invernali: la Provincia di Milano ci ripensa

Niente obbligo di gomme invernali o catene da neve a bordo per chi viaggia sulle strade della provincia di Milano. Ma adesso chi risarcirà le spese?

Pneumatici invernali: la Provincia di Milano ci ripensa

di Giuseppe Cutrone

08 novembre 2010

Niente obbligo di gomme invernali o catene da neve a bordo per chi viaggia sulle strade della provincia di Milano. Ma adesso chi risarcirà le spese?

Con un colpo di scena degno del miglior romanzo di Ken Follet la Provincia di Milano effettua quello che può essere definito un clamoroso quanto inatteso dietrofront riguardo l’obbligo per gli automobilisti di utilizzare gomme invernali o di avere le catene da neve a bordo durante il periodo invernale.

L’ordinanza sarebbe dovuta entrare in vigore dal prossimo 15 novembre e avrebbe riguardato tutte le strade gestite dalla Provincia. Un obbligo deciso in nome della sicurezza che aveva però fatto irritare gli automobilisti, le associazioni dei consumatori che li rappresentano e perfino le province limitrofe, per un crescendo di polemiche che probabilmente ha inciso non poco nella clamorosa decisione delle scorse ore.

Proprio ieri infatti, dopo un incontro con alcuni rappresentanti della associazioni dei consumatori, il presidente della Provincia Guido Podestà ha deciso di non firmare l’ordinanza e di rinviare a data da destinarsi il provvedimento messo a punto dall’assessore alle Infrastrutture Giovanni De Nicola, accogliendo di fatto le tante rimostranze arrivate in questi giorni.

“Ringrazio l’impegno dell’assessore De Nicola, ma sono emersi diversi elementi che ci hanno suggerito di raccogliere gli inviti a rinviare l’entrata in vigore dell’ordinanza” ha spiegato Podestà, il quale ha individuato questi “elementi” nell’aumento dei prezzi di pneumatici e catene e nell’oggettiva impossibilità di installare “appositi cartelli di divieto lungo l’intera rete delle strade provinciali” in tempi ragionevolmente brevi e comunque entro la data di entrata in vigore del provvedimento inizialmente prevista.

Per gli automobilisti che si troveranno a circolare sulle strade provinciali di Milano non ci sarà quindi alcun obbligo entro il 15 novembre. Una decisione che va sicuramente incontro ai cittadini, i quali avranno adesso tutto il tempo di mettersi in regola visto che si parla di un generico “fine anno” quale periodo di tempo in cui l’ordinanza potrebbe essere riproposta.[!BANNER]

Discorso chiuso, quindi, con buona pace dell’assessore De Nicola e la gioia degli automobilisti? Non proprio. Se infatti, da un lato, il dietrofront non può che essere accolto come un gesto di tutela a favore dei cittadini, dall’altro lato sorge il dubbio riguardante il se e come saranno risarciti tutti quegli automobilisti che, dimostrando zelo e rispetto della legge, erano corsi nel frattempo ad acquistare pneumatici invernali o catene da neve fin da fine ottobre, ovvero quando si era avuta notizia dell’imminente obbligo.

Adesso chi risarcirà loro le spese gonfiate dalla speculazione dei rivenditori che sono state affrontate? Si prevedono senz’altro nuove polemiche.

No votes yet.
Please wait...