Continental: nuovi pneumatici con sensori di usura

Continental ha presentato degli pneumatici “intelligenti” dotato di sensori in grado di rilevare l’usura del battistrada.

Continental: nuovi pneumatici con sensori di usura

di Giuseppe Cutrone

13 maggio 2014

Continental ha presentato degli pneumatici “intelligenti” dotato di sensori in grado di rilevare l’usura del battistrada.

Gli pneumatici del futuro non si limiteranno ad avvisare il conducente riguardo alla pressione di gonfiaggio, come avviene attualmente, ma saranno anche in grado di fornire indicazioni relative allo stato di usura del battistrada, il quale, per legge, non deve mai essere inferiore a 1,6 millimetri (ma è consigliabile non scendere sotto 3 millimetri per le gomme estive e sotto i 4 millimetri per quelle invernali). 

La novità è stata annunciata da Continental e riguarda dei sensori di nuova generazione capaci di “dedurre” lo spessore del battistrada basandosi sull’osservazione dello stato di rotolamento dello pneumatico. 

Il software del sistema è in grado di confrontare i dati raccolti con dei parametri predefiniti inseriti in memoria dal produttore tedesco e, nel caso in cui le condizioni di funzionamento della gomma siano fuori dai limiti stabiliti, viene dedotto che le condizioni di usura del battistrada sono troppo elevate, facendo scattare così l’avviso che invita a sostituire le coperture.  

Il promemoria potrà essere inviato anche al tablet o allo smartphone dell’utente, mentre l’ulteriore integrazione con il navigatore satellitare di bordo consentirà al guidatore di avere indicazioni sul gommista autorizzato più vicino al punto in cui si trova. 

Gli pneumatici intelligenti di Continental arriveranno sul mercato nel 2017 e anticiperanno dei sensori ancora più evoluti capaci di rilevare il peso gravante su ogni asse e segnalare quando si sta viaggiando con un carico eccessivo.