Pirelli premia i neolaureati

Ad esaminare gli elaborati anche il professor… Sabastian Vettel.

Pirelli premia i neolaureati

di Valerio Verdone

29 gennaio 2013

Ad esaminare gli elaborati anche il professor… Sabastian Vettel.

Pirelli guarda al futuro, e non potrebbe essere altrimenti, visto che il marchio italiano da sempre è sinonimo di sperimentazione, tecnologia e performance, ma anche sicurezza e ricerca. Così, in occasione del bilancio legato al 2012, un anno difficile ma non avaro di soddisfazioni per un produttore di riferimento che ha raccolto con successo la sfida della Formula 1, è stato lanciato un’iniziativa che chiede agli studenti universitari, provenienti da ogni facoltà e di età compresa tra i 18 e i 30 anni, di indicare le 10 parole più rappresentative del loro futuro.

>> Guarda la gallery Pirelli P Zero a Valencia 2012

Ovviamente, queste parole, una per ogni laureando, laureato di recente, o partecipante ad un master dovranno essere raccontate, spiegate e analizzate in un testo (lungo fino a 140 parole) che fornisca gli indizi che hanno portato alla loro scelta. Per partecipare si possono utilizzare i seguenti indirizzi: pirelli.com/corporate/en/default.html e https://apps.facebook.com/imaginingthefuture/.

Oltre a trovare posto nei volumi di bilancio relativi al 2012, queste parole saranno interpretate graficamente dalla disegnatrice del New Yorker, Liza Donnelly, ma soprattutto, offriranno ai 10 autori la possibilità di lavorare per 2 mesi, con regolare retribuzione, presso il quartier generale della Pirelli a Milano.

Nella giuria, spiccano nomi altisonanti come quello del tre volte campione del mondo di F1, Sebastian Vettel, e quello del regista Giuseppe Tornatore.