Pneumatici: 2 su 10 sono fuorilegge

Controlli dalla Polstrada, nell’ambito di “Vacanze sicure” di Assogomma e Federpneus, mostrano che i pneumatici di 2 auto su 10 non sono a norma.

Pneumatici: 2 su 10 sono fuorilegge

di Andrea Barbieri Carones

16 luglio 2012

Controlli dalla Polstrada, nell’ambito di “Vacanze sicure” di Assogomma e Federpneus, mostrano che i pneumatici di 2 auto su 10 non sono a norma.

I pneumatici di 2 auto su 10 sarebbero fuorilegge. Questi i dati di “Vacanze sicure 2012“, l’iniziativa portata avanti da Assogomma, Federpneus e Polizia stradale e volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di avere i “battistrada” in ordine, soprattutto in vista delle vacanze estive.

I dati sono stati elaborati in collaborazione con il Politecnico di Torino attraverso i controlli di oltre 8mila veicoli nei mesi di maggio e giugno in 3 regioni campione: Lombardia, Campania e Sicilia.

La cosa che salta all’occhio, come detto, è che 2 automobilisti su 10 non hanno le gomme della propria vettura a norma di legge: battistrada usurato, pneumatico non omologato o non conforme alla carta di circolazione. I controlli hanno anche mostrato che è in aumento la non omogeneità tra i pneumatici presenti sullo stesso asse mentre spesso si vede che le ruote montano prodotti visibilmente danneggiati. Molti veicoli montano ancora gli gomme invernali, che pur non essendo un pericolo non sono adeguati alla stagione.

“Visto che in Italia circolano 49 milioni di veicoli – ha sottolineato Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma – di cui oltre 37 milioni di vetture, ne consegue che se 2 unità su 10 non sono a norma, quasi 10 milioni di veicoli che circolano sulle strade italiane non solo violano le norme (talvolta senza saperlo) ma costitscono anche un pericolo per gli altri“.

Il direttore, insieme alla Polstrada, ha sottolineato l’importanza di far controllare gli pneumatici e la loro corretta pressione da un gommista, anche in ottica di risparmio di carburante (oltre che di sicurezza personale) visto che circolare con gomme poco gonfiate aumenta il consumo.

“I dati dei controlli 2012 sono in linea con quelli rilevati negli anni passati” ha aggiunto. “Vale però la pena ricordare come la situazione sia migliorata nettamente nelle regioni in cui le verifiche della Polisia stradale sono state ripetute a distanza di tempo”.