F1, Rosberg e Hamilton ai ferri corti

Parola di Niki Lauda.

Niki Lauda ha raccontato a El Mundo Deportivo del rapporto difficile che c'è tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton, tra i due, infatti, non scorre buon sangue: Nico e Lewis non sono amici e non lo saranno mai. Non si sopportano. Ma non pretendiamo che lo siano. Semplicemente gli chiediamo di non accentuare la contrapposizione. E come volevasi dimostrare, proprio nel post gara di domenica, Nico ha accusato il compagno di squadra di avergli rovinato la gara: "Non è una sensazione, è un fatto provato che la mia gara è stata compromessa. Il pilota davanti ha fatto una gara che ha portato Vettel a poca distanza da me. Il problema è che abbiamo la stessa macchina e se cerco di avvicinarlo per mantenere il divario nel rettilineo posso avere problemi con le gomme. Era già capitato nel primo stint e ho cercato di avvicinarmi a Lewis ma ho distrutto le mie ruote".

Poi rivolgendosi direttamente a Hamilton ha detto: "Fa piacere che corri solo per te". E lui ha risposto: "Non guardo allo specchio. Se ha pensato che potevo andare più veloce, è libero di farlo. Ho fatto le tattica più conveniente. Non potevo rovinare le mie gomme".

Nike Lauda però ha preso le difese di Hamilton: Lui non ha fatto nulla di sbagliato. Ha fatto il necessario per vincere. Naturalmente Lewis è stato egoista. Questi piloti sono dei bastardi egocentrici. Questo è ciò che serve per vincere un campionato. È una regola vecchia come il mondo. Se litigano tra di loro e fanno doppietta davanti a Vettel, non mi interessa. Questo fine settimana Lewis è stato più veloce. Discutere questo è assurdo. Ma in Bahrain si riparte da zero".

 

Se vuoi aggiornamenti su F1, ROSBERG E HAMILTON AI FERRI CORTI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 13 aprile 2015

Vedi anche

Olio motore: come scegliere quello giusto?

Olio motore: come scegliere quello giusto?

Controllare sempre il libretto d’uso e manutenzione per conoscerne la viscosità.

Fiat Oltre: c’era una volta l’Hummer italiano

Fiat Oltre: c’era una volta l’Hummer italiano

In occasione del Motor Show di Bologna del 2005 fece il suo debutto un originale fuoristrada firmato Fiat con chiare origini militari.

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Spifferi dal circus: contatti avviati tra il team tedesco ed il pilota asturiano