In arrivo il semaforo intelligente che riduce lo smog

L'idea è quella di un algoritmo programmato per ridurre le emissioni inquinanti che causano l'effetto serra

Un nuovo algoritmo sviluppato dai ricercatori del Massachusetts institute of Technology (Mit) di Boston, permetterà ai semafori di essere programmati in maniera più intelligente, non solo per facilitare lo scorrimento del traffico ma anche per ridurre le emissioni inquinanti che causano l'effetto serra.

Il sistema, pubblicato sulle riviste scientifiche Transportation Science e Transportation Research, utilizza i dati relativi alle emissioni dei veicoli con quelli dell'andamento del traffico in città.

Questo algoritmo, in poche parole, riesce a tenere conto anche del comportamento degli automobilisti da un giorno all'altro. I ricercatori, inoltre, hanno inserito alcune informazioni riguardo ai consumi e alle emissioni dei veicoli presenti nelle città in un preciso momento.

"I dati devono essere molto dettagliati - spiega Caterina Osorio coordinatrice dello studio - perchè solo così possiamo mettere a punto un piano per il traffico che sia realmente efficace e pratico da usare per le agenzie che si occupano dei trasporti".

Il primo test è stato fatto simulando il traffico di Losanna in Svizzera, il prossimo dovrebbe essere Manhattan.

 

Se vuoi aggiornamenti su IN ARRIVO IL SEMAFORO INTELLIGENTE CHE RIDUCE LO SMOG inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 07 aprile 2015

Vedi anche

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Reuters: "In corso contatti tra il colosso di Wolfsburg e la società di consulenza Evercore"

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Una formula che consente di ottenere un vantaggio economico accettando di incollare delle pellicole pubblicitarie sulla propria auto.

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"