Pirelli in mano ai cinesi e il titolo vola in borsa

Dopo la conferma ufficiale dalla Camfin, le azioni Pirelli hanno guadagnato il 4% arrivando a 15,49 euro con

La pirelli in mano ai cinesi ed è subito boom in borsa. Dopo la conferma ufficiale dalla Camfin (che detiene circa il 26% della Bicocca), le azioni Pirelli hanno guadagnato il 4% arrivando a 15,49 euro con picchi di 15,81.

Come anticipato dal Corriere della Sera il riassetto della società prevede il trasferimento della partecipazione che detiene Camfin, a un prezzo di 15 euro per azione a una società italiana di nuova costituzione, controllata da un partner industriale internazionale con contestuale reinvestimento di Camfin in detta società". Questo partner si chiama China National Chemical Corporation, che fattura ben 70 miliardi di euro. Una volta avvenuto il passaggio, "verrebbe lanciata un'offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni Pirelli" con l'obiettivo delisting ovvero l'uscita della capogruppo dalle quotazioni di Piazza Affari.

Per il momento il controllo della società che controllerà la Pirelli, sarà in mano ai cinesi. Nella nota si sottolinea che "il gruppo Pirelli manterrebbe gli headquarters in Italia". Nella trattativa che è ancora in corso di negoziazione, è comunque previsto un patto parasociale tra i soci che li legherebbe per 5 anni e lascerebbe a Marco Tronchetti Provera la gestione fino al 2021.

La Pirelli in ogni caso rimarrebbe incentrata sulla produzione di pneumatici di auto e moto con la possibilità di tornare in Borsa entro i prossimi 4 anni.

 

Se vuoi aggiornamenti su PIRELLI IN MANO AI CINESI E IL TITOLO VOLA IN BORSA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 24 marzo 2015

Vedi anche

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"

Nurburgring, record per la nuova Honda Civic Type R

Nurburgring, record per la nuova Honda Civic Type R

La vettura della casa nipponica ha stabilito il primato per la trazione anteriore più veloce del circuito tedesco

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Le vittime sono il pilota messinese Mauro Amendolia ed il commissario di gara Giuseppe Laganà