La Volkswagen rifiuta di pagare l'indennizzo al cliente furbo

Joe Mayer aveva smantellato la sua Golf, coinvolta nel Diesel Gate, prima della restituzione. Ma la casa tedesca non cade nel tranello

Qualche giorno fa vi avevamo parlato della 'simpatica' iniziativa dell'americano Joe Mayer, che aveva pensato bene di spillare qualche quattrino in più dalla restituzione alla Volkswagen della sua Golf coinvolta suo malgrado nel Diesel gate.

La casa tedesca avrebbe corrisposto al signor Mayer un indennizzo in cambio della vettura "indipendentemente dalle sue condizioni". Ecco. Proprio a partire da questa postilla del contratto, il buon Joe ha pensato bene di spogliare l'auto di ogni suo pezzo, per poi rivenderli, rispendendo alla VW poco più che un telaio.

Oggi arriva la notizia che la Volkswagen non è caduta nel tranello. Lo stesso Joe Mayer, in una intervista rilasciata al sito Jalopnik, ha dichiarato che i tedeschi hanno risposto picche tramite un proprio rappresentante. "La mia pratica è stata per il momento rinviata", le sconsolate parole di Mayer.

Se vuoi aggiornamenti su LA VOLKSWAGEN RIFIUTA DI PAGARE L'INDENNIZZO AL CLIENTE FURBO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Catino | 22 dicembre 2016

Vedi anche

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Reuters: "In corso contatti tra il colosso di Wolfsburg e la società di consulenza Evercore"

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Una formula che consente di ottenere un vantaggio economico accettando di incollare delle pellicole pubblicitarie sulla propria auto.

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"