Spericolato o moderato al volante? L’assicurazione lo riconosce tramite Facebook

Ecco la polizza che si regola grazie ai contenuti postati sul social network

Spericolato o moderato al volante? L'assicurazione lo riconosce tramite Facebook

di Giuseppe Catino

03 novembre 2016

Ecco la polizza che si regola grazie ai contenuti postati sul social network

Le assicurazioni, al momento della stipula dell’rca auto, valutano i fatori di rischio in base a fattori quali l’età, i chilometri percorsi e gli anni trascorsi dal conseguimento della patente.

In Inghilterra, l’ assicurazione Admiral preferisce fare un discorso differente, ovvero riconoscere un guiddatore spericolato o equilibrato a partire dai contenuti postati su Facebook.

“I neo patentati pagano spesso premi assicurativi molto più elevati perché non hanno una ‘storia da guidatori’, spiega la compagnia “non hanno bonus e sono visti come ad alto rischio. Ma noi vogliamo far in modo che gli automobilisti prudenti non siano penalizzati e ottengano il miglior prezzo possibile, perché c’è un nesso provato tra la personalità e il modo in cui le persone guidano”.