Auto in divieto di sosta? Occhio a Barnacle

Addio alle vecchie ganasce, arrivano i copriparabrezza

Auto in divieto di sosta? Occhio a Barnacle

di Giuseppe Catino

19 ottobre 2016

Addio alle vecchie ganasce, arrivano i copriparabrezza

Il terrore di chi parcheggia l’auto in divieto di sosta, al di là della multa, è quella di ritrovarsi con la vettura bloccata dalle ganasce. Fino ad oggi. La novità è che presto le forze dell’ordine potrebbero far ricorso ad un altro tipo di elemento atto a scoraggiare la sosta vietata.

Parliamo di Barnacle, un dispositivo pieghevole che è possibile applicare al parabrezza delle auto. L’automobilista che ha parcheggiato il divieto di sosta non potrà partire ‘semplicemente’ perché ha la visuale scoperta.

Per eliminarla, l’automobilista dovrà prima pagare la sanzione, quindi telefonare ad un operatore che fornirà il codice di sblocco. Una volta eliminato, Barnacle potrà essere riposto presso uno dei centri di raccolta.

Il dispositivo, che potrebbe presto essere utilizzato dalla polizia Usa, pesa pochi etti, ma tramite un sistema di ventose che, collegate ad un motorino elettrico, genera una pressione di 340 kg. Insomma eliminarlo è piuttosto complicato, così come sconsigliato è guidare con la testa fuori dal finestrino: Barnacle è infatti in grado di tracciare il percorso dell’auto.