Terremoto centro Italia, contributi Fca per danni alle vetture

Il gruppo sospende la riscossione delle rate e dei canoni per tutti i contratti di finanziamento stabiliti nelle zone colpite

Terremoto centro Italia, contributi Fca per danni alle vetture

di Giuseppe Catino

29 agosto 2016

Il gruppo sospende la riscossione delle rate e dei canoni per tutti i contratti di finanziamento stabiliti nelle zone colpite

Il gruppo Fca è il primo del ramo automobilistico a muoversi con iniziative a favore delle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto. Così come spiega una nota diffusa da Fiat Chrysler Automobilies, l’azienda s’impegna in una raccolta fondi, sospende la riscossione di rate e canoni per tutti i contratti di finanziamento sottoscritte dagli abitanti delle zone devastate dal sisma e mette a disposizione una gamma di veicoli commerciali e vetture.

Questo il comunicato diffuso da Fca: Per sostenere le popolazioni che sono state duramente colpite dal sisma, FCA aderisce a una raccolta fondi attraverso la Croce Rossa Italiana, che è in prima linea nelle operazioni di assistenza e soccorso.

Il Gruppo si impegna a integrare la somma di denaro raccolta dai dipendenti che vorranno contribuire a questa iniziativa umanitaria.Inoltre il Gruppo mette a disposizione degli enti preposti alle operazioni di supporto una flotta di veicoli che agiranno nei territori colpiti.

Si tratta di vetture e veicoli commerciali in grado di rispondere alle diverse esigenze logistiche e operative.Tra le numerose iniziative, la sospensione del pagamento delle rate e dei canoni per tutti i contratti di finanziamento, leasing e noleggio sottoscritti dagli abitanti dei territori interessati dal sisma.