Gli clonano l’auto e riceve multe per infrazioni non commesse

La disavventura di un operaio 32enne, Corrado Scortegagna. Fdo: “Attenzione, fenomeno in estensione”

Gli clonano l'auto e riceve multe per infrazioni non commesse

di Giuseppe Catino

23 giugno 2016

La disavventura di un operaio 32enne, Corrado Scortegagna. Fdo: “Attenzione, fenomeno in estensione”

Ricevere una multa a casa per una infrazione mai commessa. E’ quanto capitato ad un operaio di 32 anni, Corrado Scortegagna, che si è visto comminare una sanzione per un eccesso di velocità compiuto alle 8 del mattino del 4 maggio a Canelli, in provincia di Asti.

Scortegagna, però, grazie alla testimonianza di diversi colleghi, ha potuto provare che a quell’ora non si trovava in Piemonte, ma regolarmente nella fabbrica in cui lavora.

A commettere l’infrazione una Alfa Mito rossa uguale alla sua. Cosa è accaduto allora? L’auto del 32enne è stata clonata da una banda di ladri che, come sottolinea il gazzettino, ha libero accesso alla banca dati dei pubblici ufficiali. Grazie a questa manovra, essa trova un’auto simile a quella rubata per riprodurre la targa e circolare così senza il pericolo di multe.

La polstrada ha avvertito che non si tratta solo di un caso limite, ma di un fenomeno in estensione.