Anche Fca indaga sulla morte di Anton Yelchin

L'attore sarebbe rimasto schiacciato dalla sua stessa auto, una Jeep Grand Cherokee del 2015.

Fca indagherà sulla morte Anton Yelchin. Il corpo senza vita dell'attore è stato rinvenuto la mattina del 19 giugno scorso all'esterno della sua villa di San Fernando Valley: risultava schiacciato fra la sua auto, una Jeep Grand Cheerokee del 2015 (trovata col motore acceso e la marcia in folle), ed il cancello di ingresso.

Fca ha già effettuato un richiamo per le Jeep Grand Cherokee prodotte tra il 2014 ed il 2015, dopo che erano stati segnalati 700 incidenti dalla dinamica similare, in cui il guidatore, una volta sceso dall'auto, non aveva inserito la modalità parcheggio, quindi con la possibilità che l'auto si muovesse.

Così come riportano i colleghi di Quattroruote, Fca ha ricevuto 314 segnalazioni di incidenti, 41 dei quali hanno coinvolto persone che non hanno però riportato gravi danni fisici.

"La leva del cambio" spiega ancora Quattroruote, è stata oggetto di critiche "per il suo funzionamento a impulsi e l'aggiornamento software è stato studiato per introdurre nuovi allarmi e un sistema che impedisce all'auto di muoversi quando la trasmissione non è in "Park" (P) e viene aperta la portiera. I nuovi modelli sono invece già dotati di un comando modificato, con scatti fisici tra le varie posizioni".

Se vuoi aggiornamenti su ANCHE FCA INDAGA SULLA MORTE DI ANTON YELCHIN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Catino | 22 giugno 2016

Vedi anche

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"

Nurburgring, record per la nuova Honda Civic Type R

Nurburgring, record per la nuova Honda Civic Type R

La vettura della casa nipponica ha stabilito il primato per la trazione anteriore più veloce del circuito tedesco

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Le vittime sono il pilota messinese Mauro Amendolia ed il commissario di gara Giuseppe Laganà