Reid Bigland nuovo ad di Alfa Romeo

Il nuovo amministratore delegato prenderà il posto di Harald Wester in carica da gennaio 2010.

Cambiano i vertici di Alfa Romeo e Maserati. Sarà Reid Bigland il nuovo amministratore delegato che prende il posto di Harald Wester in carica da gennaio 2010 e che da adesso sarà responsabile tecnico dello sviluppo prodotto (Chief technology officer).

Il neo A.D. ha 48 anni, doppia cittadinanza statunitense e canadese e in passato ha ricoperto ruoli importanti nel gruppo come Head of NAFTA Fleet, Head of Alfa Romeo brand, presidente e ad di FCA Canada e responsabile vendite FCA negli Stati Uniti.

 

"Sono grato ad Harald per il lavoro svolto negli ultimi anni nel creare una solida struttura tecnica per i nostri due marchi premium, lavoro culminato nei recenti lanci del Maserati Levante e dell'Alfa Romeo Giulia. - ha detto Marchionne a proposito della nuova nomina- E’ ora giunto il momento di indirizzare i nostri sforzi verso l'espansione commerciale a livello globale di questi due marchi e sono convinto che Reid sia la persona migliore per portare a termine questa missione. Negli ultimi sette anni, Reid è riuscito ad ottenere risultati straordinari a livello di crescita delle vendite e della quota di mercato negli Stati Uniti e in Canada, gestendo allo stesso tempo la crescita e il posizionamento dei marchi Ram e Dodge".

Se vuoi aggiornamenti su REID BIGLAND NUOVO AD DI ALFA ROMEO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 25 maggio 2016

Vedi anche

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Le vittime sono il pilota messinese Mauro Amendolia ed il commissario di gara Giuseppe Laganà

Formula E a Roma ad aprile 2018

Formula E a Roma ad aprile 2018

Via libera dal Campidoglio: per un triennio la competizione approderà nella Capitale

Incidente in Formula 4, Billy Monger perde entrambe le gambe

Incidente in Formula 4, Billy Monger perde entrambe le gambe

Il giovanissimo pilota inglese, 17 anni, si è scontrato con la vettura di Patrik Pasma