Strisce blu, ecco quando la multa è nulla

Se siete stati multati sulle strisce blu perché non avete pagato il ticket, sappiate che quest’ultime sono valide solo alla condizione che il Comune abbia istituito nelle vicinanze degli stalli di sosta non a pagamento ovvero le strisce bianche, tranne nei casi in cui -con ordinanza comunale- la zona del parcheggio non sia stata dichiarata di valore storico o di pregio ambientale. Questo è quanto stabilisce la sentenza n. 8282/16 della Corte di Cassazione. 

 

Se decidete di impugnare la multa dovete sapere che davanti al Giudice di Pace, spetta all’automobilista dimostrare con delle foto, l’assenza di strisce bianche in aree vicine a dove è stata presa la contravvenzione (anche vie limitrofe).

Se riuscirete a dimostrare ciò allora avrete buone opportunità di vincere la causa.

Se vuoi aggiornamenti su STRISCE BLU, ECCO QUANDO LA MULTA È NULLA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 29 aprile 2016

Vedi anche

Nico Rosberg, annuncio su Facebook: Mi ritiro

Nico Rosberg, annuncio su Facebook: Mi ritiro

Annuncio a sorpresa del neo campione del mondo di Formula 1: a 31 anni dice basta

Lola, la prima Formula 1 con autorizzazione stradale

Lola, la prima Formula 1 con autorizzazione stradale

Freno a mano, frecce e tutto il resto: il sogno di pilotare una F1 in mezzo a pedoni e semafori può essere realizzato

Tecnologia Freevalve: addio all

Tecnologia Freevalve: addio all'albero a camme

La rivoluzionaria tecnologia Freevalve, che ha debuttato al Salone di Guangzhou, è stata sviluppata da Koenigsegg.