Tornano gli incentivi Gpl e Metano, ma bisogna affrettarsi

In 674 comuni fondi complessivi per un milione e 800mila euro

Tornano gli incentivi Gpl e Metano, ma bisogna affrettarsi

di Giuseppe Catino

24 marzo 2016

In 674 comuni fondi complessivi per un milione e 800mila euro

Gli incentivi Gpl e Metano tornano dopo una “pausa” di 4 anni. Sospesi nel 2012, sono rientrati in vigore a partire dal 22 marzo 2016. Convertire la propria auto in 674 comuni italiani (Parma capofila) darà luogo ad un incentivo economico, ma bisogna affrettarsi.

I fondi disponibili, eccedenze di altri finanziamenti concessi in precedenza, ammontano ad un milione ed 800 mila euro. Saranno ovviamente rilasciati fino ad esaurimento e sono così suddivisi: 1,5 milioni di euro per la trasformazione di auto Euro 2 ed Euro 3 immatricolate dopo l’1 gennaio 1997. Ciascun contributo è di 500 euro per il [glossario:gpl] e di 600 euro per il metano, di cui150 euro sono a carico dell’officina installatrice.

La seconda tranche di 300mila euro è invece destinata ai veicoli commerciali leggeri inferiori a 3,5 t ed immatricolati dopo l’1 gennaio 1997. In questo caso il contributo è di 750 euro per il [glossario:gpl] e di 1000 per il metano.