I software delle auto sono sicuri?

Un ricercatore ha dimostrato che i software chiusi delle auto sono vulnerabili.

Un ricercatore americano sulla sicurezza, Craig Smith, sostiene che i software che gestiscono le auto dovrebbero essere aperti in modo da essere il meno vulnerabili possibile. In questo modo infatti i software potrebbero essere analizzati da tante persone ma in questo caso, con i software chiusi di proprietà dei costruttori, questo non avviene.

 

Per verificare la sua ipotesi, Smith ha realizzato un malware con codice pericoloso in grado di attaccare i computer delle officine e che si trasmette nel software delle auto quando vengono collegati per la manutenzione. Ovviamente tutto a scopo dimostrativo per far emergere le falle del sistema. 

Se vuoi aggiornamenti su I SOFTWARE DELLE AUTO SONO SICURI? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 21 marzo 2016

Vedi anche

Suzuki e la campagna richiamo per una sola Cappuccino

Suzuki e la campagna richiamo per una sola Cappuccino

La pignoleria della casa nipponica: c'è un solo modello ancora in circolazione, viene richiamato

Rollback contachilometri, concessionaria Ferrari denunciata

Rollback contachilometri, concessionaria Ferrari denunciata

Un ex dipendente di una concessionaria di Palm Beach denuncia l'azienda: "Contachilometri portati all'indietro per vendere a prezzo più alto"

Prima gara senza piloti, primo incidente. Ironia Roborace: "Nessun ferito"

Prima gara senza piloti, primo incidente. Ironia Roborace: "Nessun ferito"

"Mentre cercava di superare i limiti dell’intelligenza artificiale, Devbot2 ha avuto un incidente nessun pilota è rimasto ferito"