Ferrari Land, le montagne russe sono da record

In Spagna, a Salou, proseguono i lavori di costruzione della giostra più veloce ed alta d'Europa griffata coi colori del Cavallino

Proseguono a ritmo serrato i lavori in Spagna, al PortAventura World Parks & Resort di Salou (località spagnola a sud di Barcellona, nella provincia di Tarragona, Catalogna) dove è in costruzione il Ferrari land.

Si tratta di montagne russe destinate a far parlare di sé per essere le più veloci e le più alte d'Europa con i suoi 112 metri.

Le ultime viti delle montagne russe sono state avvitate manualmente da un gruppo dispecialisti, che si sono fatti aiutare nell'impresa da una gru gigante in grado di arrivare sopra i 120 metri di altezza.

Luis Carlos Valencia, development manager di PortAventura, ha dichiarato che si è trattato di un lavoro titanico: "Abbiamo dovuto svolgere una operazione chirurgica, come nel caso di Shambhala (che deteneva il vecchio record di roller coaster più alte d'Europa con 76 metri, ndr). Siamo stati capaci di riprodurre in pieno lo spirito del cavallino rampante e questo è stato un traguardo importante".

La montagna russa griffata Ferrari sarà una esperienza unica. I passeggeri viaggeranno in 3 trenini da 12 posti a sedere ciascuno e potranno godere della sensazione di essere suuna monoposto di Formula 1, raggiungendo una velocità di 180 km/h in appena 5 secondi con una accelerazione di 1.35 G.

Così come spiegano i responsabili di Ferrari Land, chi vorrà provare l'ebbrezza della montagna russa dovrà prepararsi a 3 minuti di autentiche follie: 112 metri in altezza percorsi in pochi attimi e poi giù, discesa libera con un angolo massimo di 90 gradi. Il percorso totale è di 880 metri.

Ferrari Land copre un'area di 60milia metri quadrati. L'investimento ha coinvolto 50 imprese per 100milioni di euro

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI LAND, LE MONTAGNE RUSSE SONO DA RECORD inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Catino | 09 marzo 2016

Vedi anche

Olio motore: come scegliere quello giusto?

Olio motore: come scegliere quello giusto?

Controllare sempre il libretto d’uso e manutenzione per conoscerne la viscosità.

Fiat Oltre: c’era una volta l’Hummer italiano

Fiat Oltre: c’era una volta l’Hummer italiano

In occasione del Motor Show di Bologna del 2005 fece il suo debutto un originale fuoristrada firmato Fiat con chiare origini militari.

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Spifferi dal circus: contatti avviati tra il team tedesco ed il pilota asturiano