Formula 1: perché Vettel potrebbe vincere il mondiale?

Qualche considerazione sulle possibilità della Ferrari quest’anno… a pochi giorni dall’inizio del Mondiale.

I risultati dei test di Barcellona

Le ottime performance della SF16-H di Vettel nei test di Barcellona attestano l'accresciuto livello tecnico della monoposto del Cavallino rispetto alla Mercedes, in particolare il motore dovrebbe finalmente essere alla pari. Ad impressionare è il miglioramento rispetto al tempo della SF15-T sullo stesso tracciato nelle qualifiche del Gran Premio 2015, ma anche l'assenza di grossi problemi di affidabilità per Vettel. Bisogna dire che sono test di inizio stagione: ogni scuderia ha provato le proprie soluzioni, non è dato sapere il carico di carburante utilizzato e la configurazione aerodinamica. I risultati in gara ovviamente sono ben altro e dipendono da tantissimi altri fattori, ma essere competitivi dimostra che la vettura è ben sviluppata. La Mercedes, che a Barcellona ha macinato chilometri di test senza evidenti problemi, rimane la vettura da battere, ma le simulazioni di gara del Cavallino dimostrano la bontà del lavoro svolto finora. Infine una considerazione: di solito nelle sessioni invernali non viene mai mostrato tutto il potenziale, quindi è lecito aspettarsi ancora di più da questa Ferrari?

Il favore del patron

La Formula 1 non è mai stata un ambiente democratico. Il capo è uno solo e risponde al nome di Bernie Ecclestone. Bene, il padre-padrone del Circus ha candidamente dichiarato di tifare per la Ferrari quest'anno: "Spero che la Ferrari torni a vincere e sia in lotta per il campionato" ha dichiarato in una intervista ad Autosport. Il favore del boss non incide certo sui risultati in gara, ma crea un ambiente favorevole che può contribuire a portarli, i risultati. I  motivi per cui il buon Bernie tifa per il Cavallino ovviamente non sono legati alla passione sportiva, ma piuttosto alla speranza di vedere battagliare almeno due team fino all'ultima gara. Una battaglia che farebbe ritrovare l'interesse per uno sport finora troppo monotono, riportando il pubblico nei circuiti, aumentando gli ascolti televisivi e anche le sponsorizzazioni. Insomma, una Ferrari vincente che combatte alla pari con la Mercedes farebbe bene al Circus, e Bernie lo sa molto bene.

La motivazione del pilota

Se la visualizzazione del risultato è fondamentale per raggiungere l'obiettivo, Vettel sembra avere le idee su ciò che vuole quest'anno: il titolo iridato. Lo ha confermato anche in una recente intervista all'emittente tedesca Rtl: "Il mio obiettivo è quello di vincere le gare. Qualsiasi altra cosa che non sia quella di laurearmi campione del mondo non sarebbe abbastanza buona, non solo per me ma per tutta la squadra. ll nostro obiettivo è vincere il Mondiale". Ha già dimostrato di sapere come si diventa campioni del mondo vincendo il titolo quattro volte in carriera: dunque le sue non sono solo parole sognanti. Staremo a vedere.

Se vuoi aggiornamenti su FORMULA 1: PERCHÉ VETTEL POTREBBE VINCERE IL MONDIALE? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 09 marzo 2016

Vedi anche

Nico Rosberg, annuncio su Facebook: Mi ritiro

Nico Rosberg, annuncio su Facebook: Mi ritiro

Annuncio a sorpresa del neo campione del mondo di Formula 1: a 31 anni dice basta

Lola, la prima Formula 1 con autorizzazione stradale

Lola, la prima Formula 1 con autorizzazione stradale

Freno a mano, frecce e tutto il resto: il sogno di pilotare una F1 in mezzo a pedoni e semafori può essere realizzato

Tecnologia Freevalve: addio all

Tecnologia Freevalve: addio all'albero a camme

La rivoluzionaria tecnologia Freevalve, che ha debuttato al Salone di Guangzhou, è stata sviluppata da Koenigsegg.