Top Gear, Jeremy Clarkson chiede scusa (e paga una multa)

Il giornalista britannico ha scritto una lettera di scuse al produttore della BBC ed ha pagato una multa di 100 mila sterline.

Jeremy Clarkson pone fine alla diatriba con la BBC e causa del suo allontanamento dalla conduzione di Top Gear chiedendo pubblicamente scusa al produttore dello show a cui aveva tirato un pugno. Non solo. Il giornalista ha pagato 100 mila sterline (126 mila euro e rotti) come risarcimento di quanto accaduto.

Così facendo, Clarckson -secondo quanto riporta il Telegraph-  ha risolto i suoi problemi legali. Nella sua lettera di scuse si legge: "Voglio chiedere scusa, ancora una volta, a Oisin Tymon per l'incidente e per le spiacevoli conseguenze. Intendo anche ricordare che lui non ha alcuna colpa a riguardo. Vorrei anche chiarire che non intendevo procurargli le ferite che ha riportato e che sono dispiaciuto che abbia dovuto passare tutto questo. Sono felice che si sia risolto tuto. Oisin è sempre stato un personaggio creativo per Top Gear e gli auguro successo nei suoi futuri progetti."

 

Scuse sincere o forzate?

Se vuoi aggiornamenti su TOP GEAR, JEREMY CLARKSON CHIEDE SCUSA (E PAGA UNA MULTA) inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 25 febbraio 2016

Vedi anche

Olio motore: come scegliere quello giusto?

Olio motore: come scegliere quello giusto?

Controllare sempre il libretto d’uso e manutenzione per conoscerne la viscosità.

Fiat Oltre: c’era una volta l’Hummer italiano

Fiat Oltre: c’era una volta l’Hummer italiano

In occasione del Motor Show di Bologna del 2005 fece il suo debutto un originale fuoristrada firmato Fiat con chiare origini militari.

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Spifferi dal circus: contatti avviati tra il team tedesco ed il pilota asturiano