Lamborghini Miura P400 S, ecco quanto costa un esemplare nuovo

Ecco il valore di uno dei modelli più riusciti della casa di Sant'Agata Bolognese

La Lamborghini Miura P400S è uno dei modelli più riusciti ed affascinanti della casa di Sant'Agata Bolognese.

In questi giorni ha fatto molto parlare di sé la storia del modello che vedete in foto. E' in vendita presso La Regina  Argentiera a 3 milioni di euro.

Un prezzo esagerato? Vero a metà, perché se si tratta di una quotazione stratosferica, siamo pur sempre di fronte ad un modello tenuto in condizioni perfette.

Questa la sua descrizione: "Auto in condizioni da concorso targhe originali degli anni 70..uscita dalla catena di montaggio a gennaio 1969 di colore bianco-panna con interni in pelle nera e venduta a marzo presso un concessionario della rete ufficiale Lamborghini in Piemonte..per qualche anno di proprietà di un manager Svizzero a metà circa degli anni 70 venne acquistata da un noto collezionista della capitale e per ben quasi 40anni questo splendido esemplare ha sempre alloggiato nel suo garage contornato dalle più belle e prestigiose Ferrari e Maserati dell'epoca..".

La Lamborghini Miura P400S arrivò sul mercato nel gennaio del 1968. Un gioiello avanguardista per l'epoca: alzacristalli elettrici, motore V12 da 3.9 litri, 370 cavalli, capacità di accelerazione 0-100 km/h in 7 secondi e velocità massima di 276 km/h.

 

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI MIURA P400 S, ECCO QUANTO COSTA UN ESEMPLARE NUOVO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Catino | 23 febbraio 2016

Vedi anche

Adam Carolla mette in vendita la sua collezione di rarissime Lamborghini

Adam Carolla mette in vendita la sua collezione di rarissime Lamborghini

L'attore e doppiatore statunitense manda sul mercato vetture dal valore complessivo di circa 4 milioni e mezzo di dollari

Matteo Renzi al volante della Lamborghini Huracán LP610

Matteo Renzi al volante della Lamborghini Huracán LP610

Il presidente del consiglio in visita allo stabilimento di Sant'Agata Bolognese

Ferrari F40: prima il restauro, poi le fiamme

Ferrari F40: prima il restauro, poi le fiamme

Incendio per il gioiello di Maranello del 1987: colpa di una autocombustione che si è generata nel vano motore