Scandalo Volkswagen, la casa tedesca vende di più

Sorprese dai dati post Dieselgate: in aumento vendite a privati e case di noleggio

Lo scandalo Volkswagen non ha frenato le vendite della casa automobilistica tedesca. Anzi. Le ha incredibilmente aumentate. E ciò sia per quanto riguarda le vendite ai privati che quelle alle società di noleggio.

Qualcuno avrà tremato anche nel momento in cui si sono visti recapitare il messaggio in cui si annunciava il rinvio della presentazione dei risultati 2015 e dell'asemblea degli azionisti.

Eppure, le vendite Volkswagen non mostrano segni di cedimenti. Anzi. In Europa volano a +1,9%, anche se segnano il passo sul fronte interno. In Germania lo scorso anno si è chiuso con un buon +3,9%, ma a gennaio ecco spuntare un poco incoraggiante -8%.

La fabbrica teutonica può però sorridere se guarda ai dati dello stesso mese relativi al'Italia: +20% con 2mila auto in più, 1.200 delle quali acquistate da clienti privati.

Preoccupa invece il fronte Usa. Il mercato americano non fa sconti al Dieselgate, condannando il marchio tedesco ad un -4,8% nel 2015 e ad uno sprofondo rosso di -14,6% a gennaio.

Leonardo Buzzavo, docente di Strategie di Marketing all'Università Ca' Foscari di Venezia, in una intervista rilasciata al Corriere della Sera prevede che la Volkswagen riuscirà ad assorbire il colpo. "Il capitale di fiducia conquistato nei confronti della clientela è enorme".

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su SCANDALO VOLKSWAGEN, LA CASA TEDESCA VENDE DI PIÙ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Catino | 09 febbraio 2016

Vedi anche

Belgio, polemica per un cartellone pubblicitario: "Offende gli italiani"

Belgio, polemica per un cartellone pubblicitario: "Offende gli italiani"

Un maiale che getta immondizia da una Fiat 500 anni 60. È polemica

Vacanze estive, ecco le tre date con il bollino nero

Vacanze estive, ecco le tre date con il bollino nero

Il Piano dei Servizi per l’esodo estivo 2016 presentato dalla Protezione civile

Rapita la suocera di Bernie Ecclestone

Rapita la suocera di Bernie Ecclestone

I sequestratori avrebbero chiesto un riscatto di 33 milioni di euro